Coronavirus, in Lombardia e Veneto Carabinieri nelle zone isolate e tende davanti agli ospedali

sabato 22 Febbraio 11:32 - di Sveva Ferri
coronavirus

Chiede di evitare il panico il governatore del Veneto Luca Zaia, nel confermare il nuovo caso di contagio da coronavirus nella sua regione: l’uomo di Dolo, nel veneziano, ricoverato nella notte. Epperò Zaia non nasconde tutta la gravità della situazione, per la quale sono state già predisposte nuove strutture di accoglienza e contenimento.

Nella notte montate tende davanti all’ospedale

La Protezione civile ha montato nella notte 12 tende per un massimo di 96 posti all’esterno dell’ospedale di Schiavonia (Padova). Le tende “sono a disposizione degli operatori sanitari e del personale medico”, ha spiegato Zaia, parlando di misura “a scopo precauzionale”. In realtà, come ha chiarito lo stesso governatore, ci si aspetta l’emersione di nuovi contagi, dopo quello dell’uomo di Dolo, “un signore di Mira del ’53”, ora ricoverato in terapia intensiva. Le autorità sanitarie stanno già procedendo ai test sui familiari, così come per i due pazienti di Vo’ Euganeo. Il caso di Dolo, ha poi precisato Zaia, “è un altro caso di scuola perché non ha avuto alcun contatto da portatore primario”.

Zaia: “Il virus è ubiquitario, ma no panico”

“Quindi – ha chiarito Zaia – si può dire con questi tre casi che il virus è ubiquitario, come accade per la sindrome influenzale che non si sa da chi lo si ha preso”. “Immagino che avendo casi di questo tipo senza contatto e senza caratteristiche di pazienti sospetti dia dimostrazione che avere altri casi di contagio sia assolutamente possibile”, ha proseguito il governatore, aggiungendo però che “siamo davanti a un virus con bassa letalità. Adesso cercheremo di trovare altre soluzioni. Ma no panico“, ha concluso, mentre il Lombardia nelle zone rimaste isolate è arrivato un contingente di supporto di 80 carabinieri.

Anche le altre Regioni affrontano l’emergenza coronavirus

E se le Regioni colpite direttamente – Veneto, Lombardia ed Emilia Romagna – partecipano a distanza al Comitato operativo contro il coronavirus, riunito a Roma, altre Regioni si sono già messe in moto per fronteggiare l’emergenza. In Friuli Venezia Giulia, che a sua volta stamattina ha riunito il proprio comitato operativo alla luce dei casi veneti. Finora sono state monitorate 20 persone: quattro per la tipologia dei sintomi denunciati, le altre in quanto familiari. Tutte hanno dato esito negativo. Inoltre, sono stati controllati anche 8500 passeggeri di voli sia domestici che internazionali. Riunione dell’unità di crisi convocata anche in Sicilia, sebbene l’assessore alla Sanità Ruggero Razza abbia ribadito “l’assoluta serenità della situazione” sull’Isola.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • VINCENZO DI TOLVE 22 Febbraio 2020

    E CHE CAZZ TANTA PAURA PER UN CACCHIO DI CORONAVIRUS?
    Su disciplina o forse non siete Cristiani e Cattolici? Tanto dovete tutti morire…Già, era don Michele Giordano al ritorno della Chiesetta Campestre di Terzo Caracciolo ora sconsacrata. Un giorno si fermò dai mie per comprare due polli dai miei genitori. Questo rosso nel sentire mio padre che non si mangia carne nel venerdì egli disse: “ Ma io in Chiesa dico: “ Non mangiate carne al venerdì e non mangiamo! ”. Mio padre e mia madre rimasero di stucco, ma la sua fiducia venne meno. Eppur si muove! E pur si muove!Come eppure, si cerca di andare su Marte sul Pianeta marte possibile che non si riesce a darsi una mossa questi scienziati? Si chiede, qualcosa a questo Governo, ma scusate ma non sono tutti somarelli? Se ccheskì, ogni giorno fanno i Bambini litigando invece di Governare il Paese? Io di costoro non ho per niente fiducia e forse solo Mattarella impavido tiene il timone o scettro alla Sir George: “ Aspettano solo il Marx stipendio a fine mese alla faccia del Popolo Italiano? In poche parole il pericolo non è il Coronavirus, ,a questo Governo Razzista e Giustizialista: “ Quando degli “Onorevoli ” cadono così in basso di vedere un suo ex Ministro in Galera quando il buon senso dice che sono tutti Casinisti e deplorevoli di essere cacciati a pedate nel fondo schiena, altro la galera! Già, mi ricordo che un certo PM mandò in galera Mario Chiesa, e siccome ero un attivista che, detto dello Statista Presidente On. Bettino Craxi “ ero un Socialista di Dio ” frequentavo tutti gli Enti e strutture del Comune Milanese, come una missione che oggi non vedo più tranne le “ sardine manovrate e foraggiate del Pd come i Centri Sociali nel fare danni al Patrimonio ”. infatti, tutti i Partiti avevano Consiglieri che spesso vedevi auto da 300 milioni: “ Solo cimice per l’Ingegnere o per tutti? Vi spiego come feci negli anni ’80, andai in Largo Treves da una dottoressa e feci tutti i Vaccini possibili per andare in Kenya e Amazonas, e giunto a Kilifi andai dal Medico e mi visitati chiedendo consigli. Gli regalai una grossa busta di medicine: era Italiano di Saronno Dottor Mandaradoni, e giunti dall’Africa. (10 volte) venni persino sospeso a donare il sangue all’Avis, ma ero sempre controllato visto che poi scoppiò l’epidemia di AIDS. Ora sento la canzuncella “ Andate da Medico”, ma davvero che tutti sono alfabetizzati per fare il loro mestiere se sento che da decenni che non fanno una sola visita al paziente? Ebbene, senza fare di tutto un fascio, l’ultimo medico che subentrava al vecchio in pensione a Milano, alla prima visita per un dito mi disse: “ Si siede sul lettino, e si spogli!” Dottore, sono venuto solo per il gonfiore del dito! ” esclamo: “ Certo, ma io sono il tuo medico e adesso devo visitarti come lo faro sempre e controllare i tuoi esami che ti manda l’Avis come donatore ”. Ebbene, a ‘o Sud presso il Presidio Ospedaliero Tinchi, solo la dr.ssa Antonella Carbone mi visitò, essendo paziente sotto controllo diabetologo. Ultimo, da tutti i medi allarmismi ma s’è previsto il controllo sulla prostituzione? Da quanto si parla e fanno gli gnorri, straparlando di UE, ma in Paesi UE, la Prostituzione è gestita, e noi abbiamo Casini a cielo aperto? Senza cantare questa assurda invasione immigrazione illegali. Pensaci Giacomino. https://vincenzoditolve.wordpress.com/2020/02/22/e-che-cazz-tanta-paura-per-un-cacchio-di-coronavirus/
    https://photos.google.com/share/AF1QipN4rLy-nYN0tfZPZKnam2oM4ZQ3K11Sb9N2lkEPrbzmaEo6EJmj45UT4lKeHhSKCA?key=QUNiRVJhTThTUEM2dzJtQ0FVVW4tX1c5SGh4TGNn

  • Emergenza Coronavirus

    In evidenza

    News dalla politica