Berlusconi spegne i “malpancisti azzurri”: «Non illudetevi, non faremo mai da stampella a Conte»

sabato 29 Febbraio 9:20 - di Franco Bianchini

Non se ne parla proprio. Berlusconi spegne le tentazioni di quegli azzurri attratti dalle sirene dell’ammucchiata. Mette le cose in chiaro: nessun governissimo con Matteo Renzi. E soprattutto nessuna voglia di “salvare” il Conte bis. Anzi, il premier deve andarsene a casa, prima se ne va e meglio è.

Berlusconi: nessun accordo con Renzi

Forza Italia chiude la porta a qualsiasi  ipotesi di “unità nazionale”. Già lo si era capito quando da Arcore il Cav aveva detto che non bisognava interpretare male la collaborazione per l’emergenza coronavirus. Una cosa è dare soluzioni in un momento delicato, un’altra è il sostegno al governo.  Berlusconi ha trascorso alcuni giorni di relax con i nipoti nella villa della primogenita Marina in Provenza. Da là ha guardato i prossimi sviluppi della situazione politica. «Vediamo cosa succede, ma nessuno pensi che Forza Italia faccia da stampella a Conte e si accordi con Renzi», sarebbe stato il ragionamento. Il Cav è sempre più preoccupato dalle ripercussioni negative del Covid-19 sull’economia nazionale.

Gasparri: i grillini e il Pd sono colpevoli del tracollo

«Qualcuno tenta strane manovre, a partire da Renzi», ha affermato Maurizio Gasparri. «La posizione di Forza Italia è chiarissima. Non potremo mai collaborare a ipotetici governi di unità nazionale. I grillini e il Pd sono colpevoli del tracollo dell’Italia. Berlusconi è stato chiarissimo. Un conto è affrontare un’emergenza, altro sarebbe fare governi con gente che noi dobbiamo cacciare dalle stanze del potere, per i danni che hanno fatto prima ed ora. Nessuna possibilità di intesa».

L’obiettivo è andare alle elezioni

«Se qualcuno ha la smania di poltrone si accomodi direttamente in altri partiti. Forza Italia vuole un centrodestra unito e vuole al più presto le elezioni, per determinare una svolta per il Paese. I governi Conte hanno devastato l’Italia», ha concluso Gasparri. Anche Mariastella Gelmini è secca sul punto: «Il governo di unità nazionale è un virus letale che Forza Italia ha già sperimentato, pagando un prezzo altissimo in termini di consensi sull’altare del rigore montiano».

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • vincenzo FIORENTINO 29 Febbraio 2020

    è diventato il partito degli ALFANI pronti a sorreggere governi di sinistra con i voti avuti dagli elettori anticomunisti, ma non avrete mai più i voti di detti elettori e ricordatevi sempre la fine di ALFANO e quella di FINI i traditori per eccellenza

  • Emergenza Coronavirus

    In evidenza

    News dalla politica