Roma è seconda al mondo per ore perse nel traffico: peggio solo Bogotà. L’ironia di Salvini

lunedì 20 gennaio 16:34 - di Giorgia Castelli
traffico a roma

Metro ferme, buche per strada, immondizia, blocco delle auto diesel.  La vita per i romani è davvero difficile. E come se ciò non bastasse ora Roma si becca un’altra nomination negativa. La capitale d’Italia è la seconda città del pianeta per ore perse nel traffico. Peggio, solo Bogotà. Secondo i dati del Global card scorecard di Inrix, che prende in considerazione 200 città, una persona a Roma perde 254 ore nel traffico ogni anno. Una situazione assurda e la Raggi si limita a iniziative spot. È come se sprecassero più di dieci giorni chiusi tra le lamiere. Andando a passo d’uomo: la media è di 12 chilometri orari. Un dato, in peggioramento (16% di tempo perso in più in un anno), che colloca la Capitale al secondo posto al mondo, dietro solo Bogotá. Dove gli ingorghi “costano” 272 ore annue. Caustico Matteo Salvini: «Altro record negativo per la Raggi e i 5Stelle: Roma è la città al mondo col traffico più caotico, dove i cittadini perdono 254 ore di vita all’anno per colpa del traffico. Peggio solo Bogotà… Dopo autobus in fiamme, metrò ferme e voragini nelle strade, anche questo è #colpadisalvini?».

Traffico e le assurde idee della Raggi

I romani non possono più. Ogni giorno che passa la Raggi mostra tutta la sua incapacità a gestire la Capitale d’Italia. Qualche mese fa provocò polemiche la soluzio9ne facile che il sindaco aveva proposto per ridurre il traffico. Far iniziare le lezioni universitarie alle 10. «Far iniziare le lezioni universitarie a Roma un po’ più tardi per alleggerire il traffico nelle ora di punta. Perché devono iniziare alle 8? Noi vorremmo perseguire questa idea dal prossimo semestre», aveva spiegato Raggi. «Per smaltire il traffico nelle ore di punta, stiamo lavorando insieme alle Università capitoline per spostare l’orario di inizio lezioni più tardi rispetto all’apertura delle scuole o degli uffici. Credo possa essere uno strumento in più per abbattere il traffico cittadino». Una proposta assurda che aveva creato polemiche.

Traffico la graduatoria

Non se la passano bene nemmeno gli automobilisti di Dublino  con 246 ore, Rostov  con 237, Parigi con 237 e Londra con 227. Meno grave il quadro a Milano: il capoluogo lombardo è settimo con 226 ore perse. Più indietro Firenze  con 195 ore perse nel traffico. A Napoli si perdono 186 ore annue, a Torino 167, a Genova 148 e a Palermo 119.

 

 

 

 

 

 

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza