Identificato l’ivoriano morto sul volo Air France. È saltato sul carrello durante il decollo

venerdì 10 gennaio 18:47 - di Laura Ferrari

,Si chiamava Laurent e avrebbe compiuto 15 anni tra poche settimane, il giovane ivoriano trovato morto mercoledì mattina nel carrello d’atterraggio di un aereo Air France arrivato a Parigi.

Una notizia che ha scioccato l’opinione pubblica di tutto il mondo. Inizialmente, i media francesi avevano scritto di un bambino di 10 anni. Ad identificare il ragazzo sono state le autorità ivoriane, riferisce oggi AfrikSoir. Ani Guibahi Laurent Barthélémy, era nato il 5 febbraio 2005 a Yopougon, un quartiere popolare di Abidjan, e frequentava la quarta classe, ha reso noto il ministero dei Trasporti del paese africano, precisando che l’identità dell’adolescente è stata confermata dai genitori.

Le immagini delle telecamere di sorveglianza dell’aeroporto di Abidjan hanno mostrato Laurent mentre si aggrappa al carrello d’atterraggio al momento del decollo del volo Air France alle 22.55. Il governo ivoriano ha assicurato di aver preso misure di sicurezza per evitare che vi siano altri tentativi di questo genere. Purtroppo non è la prima volta che un migrante muore cercando di arrivare in Europa, nascondendosi nel carrello di atterraggio di un aereo. Durante il viaggio in quota, la temperatura precipita a -50, rendendo impossibile la sopravvivenza.

La versione del ministro ivoriano: “Inquadrato mentre si aggrappava al carrello”

“Alle 19,40, poco prima del decollo, la torre di controllo aveva ricevuto la segnalazione dal personale di volo di Air Costa d’Avorio. Il giovane si era avvicinato alla pista di atterraggio”, ha rivelato il ministro ivoriano dei Trasporti, Amadou Koné. “I pompieri e i gendarmi sono arrivati nel luogo in cui l’individuo è stato avvistato, ma non sono riusciti a trovarlo”. Osservando da vicino le immagini fornite dalle telecamere, gli investigatori hanno scoperto il ragazzo che correva e si aggrappava al carrello di atterraggio. Un gesto compiuto mentre l’aereo era pronto a decollare” , ha spiegato il ministro.

In Francia, l’ultimo caso risale ad aprile 2013. Un altro ragazzo era arrivato morto assiderato all’aeroporto di Roissy nel carrello di atterraggio di un aereo dal Camerun. Nel 2017, 8.753 migranti di età compresa tra 14 e 24 anni dalla Costa d’Avorio sono arrivati ​​in Italia, tra cui 1.263 donne e 1.474 minori non accompagnati, secondo i dati della Ong italiana, Cevi.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • Zeffirino 11 gennaio 2020

    Davanti ad una notizia del genere son rabbrividito della assenza di umanità dei giornalisti nei confronti di una tale disgrazia. Son rabbrividito nel vedere che per vendere qualche copia in più si usano le più meschine notizie e le più becere immagini. Davanti ad un errore così devastante di questo ragazzino, pagato con la vita, si dovrebbe avere maggior rispetto e non sbattere la sua immagine in prima pagine come fosse una nullità. Dove sono quei miserabili dell’ordine dei giornalisti che puniscono quando fa comodo o quando vengono comandati da una miserabile e arrogante sinistra. Siete esseri spregevoli per tutto questo. Fate pena.

  • In evidenza