Galleria Giovanni XXIII sarà chiusa (almeno) 5 mesi. FdI: “Rischio caos per Roma Nord”

domenica 5 gennaio 17:53 - di Redazione

“Ben 150 giorni di chiusura della Galleria Giovanni  XXIII, uno dei più importanti tratti stradali cittadini, a partire dal 20 gennaio”, lo denuncia FdI Roma, in una nota ripresa dalla pagina Fb 7Colli. Lavori che “porteranno disagi e caos sull’intero quadrante di Roma Nord, con effetti a catena in particolare per i municipi 15 e 14 della capitale”.

“Questa nuova chiusura arriva, oltretutto, dopo un numero, ormai considerevole, di altri interventi sulla stessa galleria (con tutti i disagi connessi), il che denota in modo inequivocabile la pressoché totale assenza di qualsiasi programmazione da parte dell’amministrazione comunale.

Ho pertanto chiesto, quale componente della commissione mobilità capitolina, una immediata convocazione della commissione. Una convocazione per far ragionare la sindaca e riprogrammare tali lavori diversamente. Le opzioni? Intervenire ad agosto quando la città si svuota. Di notte o nei giorni festivi. E comunque aprendo le corsie a turno. Comunque, non con la contemporanea chiusura di una carreggiata dell’Aurelia e delle stazioni metro Cornelia e Baldo degli Ubaldi.

Galleria Giovanni XXIII: ennesima prova del caos M5s

Crediamo che i lavori vadano fatti ma diversamente, riducendo la tempistica, offrendo un piano alternativo di viabilità e modificandola a seconda dei flussi di traffico nelle ore di punta, lasciando una delle due gallerie in uso, quando l’altra é in manutenzione, come per anni abbiamo avuto la monogalleria sulla tangenziale sotto il Fleming, con le quattro corsie che divenivano due. Magari occupandosi a questo punto anche delle infiltrazioni d’acqua. Come della manutenzione straordinaria degli impianti antincendio. Della segnaletica vie di fuga, idranti, colonnine SOS. Le quali sono in evidente stato di degrado e non idonei allo scopo, e per evitare ulteriori futuri lavori. Siamo ancora in tempo per evitare un caos annununciato”.

La nota di FdI in Campidoglio

“La Raggi si fermi e ragioni sulla maniera migliore per conciliare l’esigenza dello svolgimento di tali lavori senza rovinare per quasi tre mesi la vita a chi abita o lavora a Roma nord.” Così si chiude la nota di Lavinia Mennuni Consigliere FdI di Roma Capitale, membro commissione capitolina mobilità, Giorgio Mori consigliere FdI del Municipio XV, e Agostino Casasanta, Giorgia de’ Medici e Arnaldo Veggi componenti del coordinamento fdi Municipio XV.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza