Emilia, Mihajlovic tifa Borgonzoni: «Bisogna cambiare, sto con Salvini e il centrodestra»

mercoledì 22 gennaio 10:51 - di Marta Lima

«Tifo per Matteo Salvini e spero che possa vincere in Emilia-Romagna con Lucia Borgonzoni». È l’assist alla candidata della Lega in vista delle elezioni regionali di domenica del tecnico del Bologna, Sinisa Mihajlovic, in una intervista a ‘Il Resto del Carlino‘. Quasi fuori dal tunnel del cancro, che lo ha visto impegnato in una strenua battaglia negli ultimi mesi, il tecnico serbo non ha nascosto la sua fede politica.
«Cambiare tanto per cambiare non serve. Io posso solo dire che sono in Italia dal 1992 e anche se non è il mio Paese di origine, è come se lo fosse diventato. E, da allora, trovo l’Italia peggiorata. Quindi bisogna avere idee e la forza di migliorare -prosegue il tecnico serbo che sulla candidata della Lega aggiunge-. E le donne… beh le donne sono più forti degli uomini».

Mihajlovic con le donne

«Non siamo più fermi a 30-40 anni fa come testa. Le donne hanno carattere, determinazione, riescono sempre: Lucia è una di queste donne. Non la conosco personalmente, ma so che sarà all’altezza. Bisogna avere coraggio nella vita e per cambiare serve coraggio. Io dico la mia opinione come persona, non do lezioni. Ma penso al carisma e a chi mi dà fiducia», conclude. Savini “mi ispira fiducia”. «Quello che dice, poi lo realizza. E il fare è sempre più raro nei nostri tempi».

L’incontro con Salvini

«Ci siamo visti l’altro giorno. È stato un incontro più che piacevole. Lui è mio amico, ci conosciamo da tanti anni, dai tempi del Milan (Sinisa lo allenò nel 2015-2016, ndr). Mi piace la sua forza, la sua grinta, è un combattente -prosegue l’allenatore serbo-. Matteo è uno tosto, fa quello che fanno i grandi nel calcio: se promette, mantiene. I grandi uomini fanno questo, nello sport e nella politica». E prosegue. «Salvini è intelligente e capace, è all’altezza di guidare il Paese -sottolinea Mihajlovic che sulle contestazioni al leader della Lega aggiunge-. Posso solo fare un paragone con quello che è successo a me in Serbia. Quand’ero diventato allenatore della Nazionale volevo cambiare tutto, togliere i privilegi, dare più spazio ai giovani, a chi aveva fame, a chi aveva la mentalità giusta. Ma ho trovato forti opposizioni perché per molti era più comodo vivere le cose così com’erano».

Il “grazie” della Borgonzoni

«Svegliarmi e leggere del sostegno e della simpatia del grande Mihajlovic… credetemi, non ha prezzo. Grazie di cuore, Mister, speriamo, insieme alla nostra squadra, di riuscire a meritare questa fiducia, per il cambiamento dell’Emilia-Romagna, con umiltà ma tanta passione». Lo afferma in un post su Fb Lucia Borgonzoni, candidata del centrodestra alla presidenza della Regione Emilia Romagna commentando l’assist arrivato nei suoi confronti dall’allenatore del Bologna Sinisa Mihajlovic. «Grazie Sinisa Mihajlovic, grande campione, uomo coraggioso!», commenta Matteo Salvini su Twitter.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Emergenza Coronavirus

In evidenza