Droga e illegalità, Raggi grande sponsor: il sito del Comune promuove lo Spin Time Labs

venerdì 3 gennaio 12:28 - di Federica Parbuoni

Il caso della festa di Capodanno nel palazzo occupato di via Statilia a Roma, quello Spin Time Labs “miracolato” dall’Elemosiniere del Papa, arriva in Parlamento. A portarcelo sono Forza Italia e Fratelli d’Italia, che hanno presentato interrogazioni, chiedendo chiarezza sugli abusi compiuti e, soprattutto, il ripristino della legalità. Ma ora un nuovo tassello si aggiunge a questa vicenda di per sé già sconcertante: il Comune sponzorizza gli abusivi. Lo Spin Time Labs, infatti, è inserito fra i luoghi di interesse cittadino nel sito istituzionale turismoroma.it.

Il Comune sponsorizza gli abusivi dello Spin Time Labs

Ad accorgersene sono stati i residenti dell’Esquilino, da anni in lotta contro i disagi provocati dall’occupazione. È stata poi l’edizione di oggi del Messaggero a rilanciare la notizia, sottolineando che nella pagina dedicata all’occupazione si tessono le lodi delle molte attività commerciali (tutte abusive) che vi si svolgono e non si spende una parola per le altrettanto numerose illegalità che vi trovano asilo. Non solo: “In calce alla pagina sul sito del Comune ci sono anche gli estremi per prenotare, dal ristorante alla sale per le feste”. Una sponsorizzazione in piena regola, insomma, che lascia “esterrefatto” il presidente di Federalberghi di Roma, Giuseppe Roscioli. “È un luogo abusivo e dovrebbe essere interesse del Comune chiuderlo”, ha detto Roscioli al Messaggero.

Le interrogazioni di Gasparri e Mazzetti

Il Comune, invece, lo promuove. E ne fa una zona franca tanto da arrivare a consentire anche fatti come quello di Capodanno, dove si stimano 80mila euro di introiti tutti rigorosamente esentasse, sono state registrati risse, malori e fiumi di alcol e si scommette su una certa diffusione di droga. Del resto, non sarebbe la prima volta. ”Hanno violato tutte le norme di sicurezza. Hanno realizzato autentiche truffe. Ci sono stati tafferugli con problemi di ordine pubblico. Il tutto in un immobile occupato che non viene sgomberato”, hanno ricordato gli azzurri Maurizio Gasparri e Erica Mazzetti, che rispettivamente hanno presentato interrogazioni al Senato e alla Camera. Nell’interrogazione, di cui dà ampio conto la pagina Facebook di informazione 7Colli, i due parlamentari sottolineano anche lo “sconcerto per l’atteggiamento del Vaticano che ha spalleggiato e finanziato dei fenomeni di così grave illegalità”. I due si domandano, quindi, come mai quelli dello Spin Time godano di tanta impunità e chiedono al ministro dell’Interno di “procedere subito allo sgombero”.

Meloni: “È evidente che hanno le spalle ben coperte”

Ma sul tema, come ricorda ancora 7Colli, è intervenuta anche Giorgia Meloni. “Sono scandalizzata. I centri sociali hanno buttato nel cestino la diffida della Questura e la notte di Capodanno hanno fatto affari con il loro festone abusivo“. “È ignobile che nella Capitale d’Italia si consenta a questi delinquenti di calpestare la legge e ignorare le forze dell’ordine”, ha sottolineato la leader di FdI, che ci ha visto lungo sui solidissimi agganci degli abusivi. “È evidente che questi signori hanno le spalle ben coperte, come conferma il silenzio complice del sindaco Raggi, del Governo Pd-M5S e dell’intellighenzia”, ha detto Meloni, prima ancora che il Messaggero svelasse lo scandalo della sponsorizzazione del Campidoglio. “FdI – ha annunciato Meloni – porterà il caso in Parlamento. Quel palazzo va sgomberato e i responsabili dell’occupazione vanno perseguiti con durezza. Tolleranza zero e stop alle zone franche”.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza