Celibato preti: dopo il monito di Benedetto XVI arriva la risposta di Bergoglio

lunedì 13 gennaio 15:00 - di Davide Ventola

“Silere non possum”, “non posso tacere”. Con una citazione di Sant’Agostino, il Papa emerito Benedetto XVI rompe il silenzio dal monastero Mater Ecclesiae e lancia il “suo grido d’allarme” sul tema del celibato dei sacerdoti. Un grido che viene riportato sull’homepage de Le Figaro, che pubblica delle anticipazioni di un libro scritto a quattro mani da Ratzinger e il cardinale Robert Sarah, che verrà pubblicato il 15 gennaio. “Il Papa emerito – scrive Le Figaro – prende una ferma posizione sulla possibilità di ordinare uomini sposati”.

Il libro dopo il Sinodo sull’Amazzonia

Una posizione, quella espressa dal Pontefice emerito, che arriva poco prima dell’esortazione apostolica che Papa Francesco si appresta a pubblicare (è attesa per la fine del mese) dopo il Sinodo sulla Amazzonia nel quale i Vescovi avevano aperto spiragli alla ordinazione di preti sposati nei luoghi dove c’è carenza di sacerdoti. Come scrive sul suo blog il vaticanista Aldo Maria Valli, “non sono parole di circostanza”. Infatti, “il destinatario nemmeno tanto nascosto è il papa regnante, Francesco, che tra poche settimane dovrebbe pubblicare una sua esortazione apostolica sulle conclusioni del sinodo amazzonico. Da parte del papa emerito, con l’autorevole contributo del cardinale Sarah, arriva quello che sembra un ultimatum. Se ci saranno concessioni contro il celibato sacerdotale, le conseguenze saranno serie”.

Benedetto XVI dalla parte del cardinale Sarah

“In questi ultimi mesi, mentre il mondo risuonava del rumore assordante creato da uno strano sinodo dei media che aveva la meglio su quello reale – scrivono Ratzinger e Sarah – noi ci siamo incontrati. Abbiamo scambiato le nostre idee e le nostre preoccupazioni”.  Sarah è un porporato molto critico con alcune derive del pontificato di Bergoglio.

La risposta vaticana a Benedetto XVI

Oggi il portavoce vaticano, Matteo Bruni, sollecitato dai giornalisti ha commentato: “La posizione del Santo Padre sul celibato è nota”. Bruni ha citato una conversazione di Bergoglio coi giornalisti al ritorno da Panama. “Mi viene alla mente una frase di San Paolo VI: Preferisco dare la vita prima di cambiare la legge del celibato. E aggiungeva: “Personalmente penso che il celibato sia un dono per la Chiesa. Io non sono d’accordo di permettere il celibato opzionale, no. Soltanto rimarrebbe qualche possibilità nelle località più remote – penso alla Isole del Pacifico quando c’è necessità pastorale, lì, il pastore deve pensare ai fedeli'”.

 

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza