Calabria, vento in poppa per il centrodestra. Sinistra nervosa. Callipo a Salvini: “Torna a casa tua”

domenica 19 gennaio 13:09 - di Eugenio Battisti
calabria

Vento in poppa per il centrodestra in Calabria. A sette giorni dal voto Jole Santelli, sostenuta da ben sei liste,  si conferma in testa ai sondaggi. L’esponente azzurra è sostenuta da Lega, Fratelli d’Italia, Forza Italia, Udc e due civiche. Dovrà vedersela con il candidato 5Stelle Francesco Aiello e l’imprenditore del tonno Pippo Callipo sostenuto dal Pd e dalla sinistra. Che nelle ultime ore sta dimostrando un grande nervosismo. E si è lanciato in un attacco ad alzo zero contro il leader della Lega. Sullo sfondo l’atavico problema della collusione tra pubblica amministrazione e ‘ndrangheta tornato di attualità con il maxi blitz che ha portato all’arresto di oltre 300 persone.

Calabria, il messaggio di Berlusconi: invertiremo la rotta

Pesante nei giorni scorsi la scesa in campo in prima persona dei big Meloni e Salvini. Oggi il video messaggio di Silvio Berlusconi su Instagram. “Il divario tra Sud e Nord, anziché diminuire, ha ripreso ad aumentare in questi ultimi anni. I governi che si sono succeduti non hanno creduto veramente nelle possibilità di sviluppo del Mezzogiorno. Ma hanno messo in campo semplici misure assistenziali temporanee come il reddito di cittadinanza. Il nostro successo in Calabria servirà a invertire la rotta: vogliamo investimenti per la crescita” Il Cavaliere è convinto dei prossimi successi. “Il centrodestra – vincerà poi anche in Campania, in Puglia. E e già governa la Sicilia. Studieremo coi nostri governatori misure per la ripartenza. Come, per esempio, sgravi fiscali per chi assume o per chi viene ad investire al Sud”.

Anche l’Udc vuole giocare la sua partita. “Saremo un pezzo importante della coalizione”, spiega Franco Talarico, segretario regionale dell’Udc. “Rappresentiamo un popolo diverso dagli altri, moderato. Abbiamo aperto una serie di associazioni e movimenti in Calabria per offrire un valore aggiunto alla coalizione di centrodestra”. Pippo Callipo – aggiunge – è una persona perbene. Ma rappresenta la continuità dell’attuale Giunta del Pd e di Oliverio. Che in questi 5 anni sono stati un fallimento totale.

Nei giorni scorsi Salvini e Meloni hanno attraversato  il territorio in lungo e in largo. Due giorni fa la leader di Fratelli d’italia è tornata in Calabria. E da Crotone ha insistito sulla necessità di superare il gap delle infrastrutture per il riscatto del Meridione. E ha invitato a non mollare la presa. “Prima pensiamo a vincere, poi alle deleghe”, ha detto, “perché le scelte degli amministratori vannpo fatte sulla base delle competenze. Non dei partiti”. Dalla Silva Salvini ha  caricato la piazza: “Non promettiamo miracoli ma quello che promettiamo facciamo”.

Sempre più preoccupato dall’esito delle urne, Callipo. Il candidato civico sostenuto dal Pd attacca ad alzo zero gli avversari. Primo fra tutti Salvini: «Dovrebbe stare a casa sua a farsi gli affari suoi perché noi in Calabria non abbiamo bisogno». Il re del tonno preferisce affidarsi a Nicola Zingaretti. “Che ha promesso che ci aiuterà e sosterrà, la Calabria in questi anni ha sofferto la latitanza delle poltrone romane…”.


Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • Laura52 20 gennaio 2020

    Sbaglio o invitare qualcuno a stare a casa propria è considerato un messaggio razzista e fascista? Ah già, ma non se rivolto a Salvini! Allora diventa un messaggio democratico e liberale!

  • In evidenza