Aiuto, il gender invade fumetti e cartoon: in arrivo superoi gay e trans firmati Marvel

venerdì 10 gennaio 16:30 - di Ezio Miles

L’ultima frontiera del gender si chiama Marvel. Il colosso Usa di fumetti e cortoon ha deciso di invadare il mercato con supereroi   gay e trans. L’indiscrezione di qalche mese fa è stata ora confermata a Io Donna Victoria Alonso, capo produzione dell’universo cinematografico della casa dei fumetti. La prima pellicola arcobaleno dovrebbe chimarsi The Eternals. Dovrebbe uscire nelle sale cinematografiche il prossimo 6 novembre 2020.

Prepariamoci al trionfo del politically correct più tossico. Non solo Lgbt, ma dn tutto e di più. “Vedrete dei volti nuovi, di diversa provenienza, età, etnia, Lgbt”, dicela Alonso. “È una priorità per noi essere autentici. Dare una maggiore rappresentazione a chi non è stato rappresentato nei film sul grande schermo”. La Alonso è parte in causa nel gender. Visto che è sposata con l’attrice Imelda Corcoran.  Ideati da Jack Kirby apparsi per la prima volta nel luglio 1976, gli Eterni sono degli esseri sovrumani in continua lotta con le loro controparti malvagie, i Devianti. Nel fumetto originale, non c’è alcuna traccia di personaggi omosessuali o Lgbt, ma il pensiero unico che imperversa nelle produzioni hollywodiane, impone una “revisione” e l’introduzione di nuovi personaggi capaci di rappresentare le più disparate minoranze. Poveri noi. Povere  soprattutto le nuovegenerazioni costrette a crescere con simili personaggi.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Emergenza Coronavirus

In evidenza

News dalla politica