“Tassista a 110 km guarda la partita della Roma”. La denuncia di un giornalista spagnolo

lunedì 2 dicembre 18:17 - di Giovanni Pasero

Daniel Verdù è un giornalista spagnolo, corrispondente in Italia per il quotidiano El País. Ha realizzato un servizio dedicato alla Napoli criminale, la solita inchiesta dedicata agli scugnizzi della Camorra. Inchiesta finita sotto silenzio da noi, il tema è trattato sistematicamente, quindi non è una notizia. Almeno per gli italiani. Il cronista spagnolo non avrebbe mai immaginato che il suo ultimo tweet, da un taxi diretto da Ciampino a Roma, sarebbe diventato virale.

Il fatto risale a domenica primo dicembre, tarda serata. Verdù ha documentato il suo viaggio immortalando il tassista che ha sul cellulare la partita Verona-Roma. Il tutto mentre viaggia, anche questo documentato dalla foto, a 110 km orari. Che cosa accade dunque? Che la notizia rimbalza rapidamente sui siti d’informazione italiani.

Le reazioni sul profilo Twitter del cronista

Nel frattempo, sull’account del giornalista iberico, arrivano risposte e domande: “Ma anziché postare sui Social, non potevi dirglielo?”, chiede un follower. Mentre un altro utente chiede ulteriori chiarimenti. “Parlando con altre persone, alcuni contestano la strada in foto, posso sapere in che quartiere si è diretto e la strada fatta? Molte grazie”. Un follower spagnolo gli dice che è stato fortunato. “Sei stato fortunato, il mio tassista da Malpensa a Milano ha guidato tutto il viaggio con una mano sola e parlando al cellulare”.

Il giornalista spagnolo era diretto da Roma a Ciampino

Verdù, che vive a Roma da alcuni anni, non ha risposto. Tuttavia, da questa discussione emerge un altro tema, i prezzi delle corse dell’aeroporto al centro della Capitale. “A Roma ogni volta cambiano tariffa, a Madrid (ci sono stato 12 volte) il prezzo dall’aeroporto è sempre lo stesso: 30 euro”. In fondo, osserva più un altro utente romano sui Social. “Tutto è bene quel che finisce bene. Il giornalista è arrivato sano e salvo. E la Roma ha vinto”.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza