Sardine senza vergogna: adesso battono cassa e chiedono donazioni on line

mercoledì 4 dicembre 17:56 - di Redazione

Sardine senza vergona. Adesso battono anche cassa.  A Roma hanno aperto una pagina di finanziamento online. “Per sostenere le spese organizzative del flash mob di Roma del 14 dicembre a Piazza San Giovanni alle ore 15″. L’obiettivo per ora, si legge nel sito, è raccogliere 15mila euro. Sarà possibile fare donazioni anche in forma anonima a partire da 1 euro.

“Vi chiediamo di aiutarci nell’organizzazione della piazza: basta anche solo un euro roma. Si può donare anche in maniera anonima. Contribuire è un piacere. Non è un obbligo. Nessuno si senta in dovere. I fondi raccolti saranno prelevati da uno dei responsabili delle Sardine Roma, Stephen Ogongo”.

“L’evento  sarà nazionale. Abbiamo scelto un luogo simbolo, una piazza che negli ultimi tempi è stata usata come palco per diffondere messaggi che non sono degni di una società democratica. È tempo di reagire a una politica che alimenta la divisione e fonda il proprio messaggio sull’odio. Stiamo facendo del nostro meglio per assicurare che sabato 14 dicembre a San Giovanni saremo in tanti e potremo godere di un importante momento di incontro per tutte le sardine!”

“Anche una piazza libera -spiegano le Sardine di Roma- per organizzarsi al meglio, ha bisogno di un sostegno. Per comunicare a tutti l’evento, per fare in modo che la sicurezza e la pulizia siano garantite, per essere certi, ad esempio, che il nostro messaggio arrivi chiaro e trasparente a tutti, con una comunicazione efficace e non solo online”.

“Gli importi saranno rendicontati pubblicamente attraverso la pubblicazione delle ricevute tramite gli aggiornamenti sulla pagina della donazione.  Siamo un banco di Sardine che nuotano nel mare della solidarietà, del rispetto, dell’inclusione, della non violenza e dell’antifascismo”.

Belle e “nobili” parole. Non c’è dubbio. Del resto, si comincia sempre così. Prima si chiede 1 euro. Per arrivare a raggranellare 15mila euro per una manifestazione. Poi chissà. L’appetito, come recita il proverbio, vien mangiando…

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • giovanni vuolo 4 dicembre 2019

    Toh chi si rivede. Mi pare che anche un altro partito faunistico abbia fatto le medesime cose. Tra grilli, sardine , salmoni, etc. c’è n’è per tutti i gusti. Ma la cosa che più inquieta è che tanti stupidi li seguono. Mi chiedo come faccia ad esempio un grillino deluso ad evolversi in sardina. Perché mai dovrebbero questi essere diversi da quelli; anzi, addirittura peggio : questi nemmeno urlano contro il palazzo . Cambiando l’ordine della specie animale, il prodotto non cambia.

  • In evidenza