San Patrignano, 379 giovani festeggiano il primo Natale lontano dallo sballo

giovedì 26 dicembre 14:03 - di Redazione
San Patrignano

Natale a San Patrignano. Una festa all’insegna del calore e della condivisione, in un anno in cui 264 ragazzi si sono riaffacciati e reinseriti nella società. «Un Natale lontano dallo sballo, dal bisogno costante di trovare i soldi, dalla necessità di contattare il pusher di fiducia. E’ quello che hanno vissuto i 379 ragazze e ragazzi che sono entrati in comunità in questo 2019. E che per la prima volta hanno avuto modo di vivere questa festività con i loro compagni di comunità».  Alessandro Rodino Dal Pozzo, fresco di nomina a presidente di San Patrignano è soddisfatto. «Il nostro Natale è stato come sempre un grande abbraccio che racchiude calore e disponibilità. Segno di un’accoglienza che abbiamo il piacere e il dovere di continuare a regalare», continua Rodino Dal Pozzo. «È stato per noi ancora una volta una gioia particolare accogliere i sei ragazzi entrati la vigilia di Natale. Un giorno in cui la solitudine per chi è tossicodipendente è ancora più forte. Sanno che sarà un percorso faticoso. Ma troveranno in noi tutto l’aiuto possibile. Ci auguriamo che, come loro, tante altre ragazze e ragazzi troveranno la forza di chiedere una mano».

Per continuare a leggere l'articolo abbonati oppure accedi

 

 

 

Emergenza Coronavirus

In evidenza

News dalla politica