Metro Barberini, commercianti in rivolta: «Chiusi per incompetenza». Salvini: «Raggi dimettiti»

martedì 10 dicembre 17:00 - di Redazione

Ancora sigilli per la fermata metro Barberini. Una vergogna nazionale. Nove mesi di fermo al pubblico in pieno centro storico. Con i commercianti in ginocchio, che, al grido di “Virginia, apri la metro”, sono scesi in piazza contro l’amministrazione capitolina.

Metro Barberini, commercianti in rivolta

“Chiusi per incompetenza comunale”. Serrande abbassate e sit in dei negozianti di piazza Barberini per protestare contro la chiusura della metropolitana interdetta al pubblico dal 23 marzo scorso in seguito a un incidente sulle scale mobili. Il riavvio della stazione slitta da settimane. Anche l’ultima data annunciata dal Campidoglio, l’8 dicembre, ma solo per il flusso in uscita, è saltata.

Alla manifestazione, organizzata dai commercianti che si sono riuniti in un comitato, i titolari delle attività della piazza e delle strade adiacenti. Via Veneto, via Sistina, via del Tritone. Dai noti marchi Sandro Ferrone e Clarks al Pepy’s Bar all’angolo della piazza, esercizio storico, al tabaccaio. Dal ristorante Antico Ristoro, alla Camiceria Bazzocchi.“Virginia apri la metro”, hanno scandito in coro i negozianti che sono scesi in piazza con cartelli di protesta. “Veni, vidi…chiuso” e ancora “Lasciati soli, lasciati a piedi”.

Chiusi “per incompetenza comunale”

Un lungo elenco di esercenti. che già a inizio novembre  aveva preso parte a una commissione Trasparenza per fare luce su lavori e tempistiche. E chiedere un risarcimento da parte del Comune di Roma per le perdite registrate in cassa per il calo del flusso turistico.

«C’è stata un partecipazione importante perché qui tutti chiediamo certezze. La stazione è ancora chiusa»,  dicono i commercianti mentre espongono in piazza lo striscione “Aspettiamo la metro da 270 giorni”. Al Campidoglio chiedono di conoscere il loro destino, di sapere quando verrà riaperta al pubblico la fermata Barberini. La chiusura, secondo una stima dei negozianti, ha portato un calo del fatturato del 30-40%. «Siamo in sofferenza anche per le vendite natalizie. Raggi ci dica quando potremo tornare alla normalità».

«Raggi dimettiti», è il “consiglio” lanciato da Matteo Salvini su Facebook. «Virginia, fra un insulto e l’altro contro di me, quando riapri la metro? Oggi per protesta, dopo 9 mesi di chiusura della fermata, decine di commercianti della zona di piazza Barberini hanno abbassato le saracinesche per “incompetenza comunale”. Denunciano un calo del fatturato fino al 40 per cento. Senza contare gli autobus che prendono fuoco ogni settimana… #raggidimettiti».

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza