Maltempo, Caiata (FdI): “Il popolo lucano non ha bisogno dell’elemosina del governo”

mercoledì 4 dicembre 18:42 - di Redazione
maltempo

«Ho appreso con molto stupore, direi quasi sconcerto, che il governo ha stanziato per i danni causati dal maltempo delle scorse settimane in Basilicata, la generosissima cifra di 49 mila euro, a fronte di una stima della Protezione civile di circa 46 milioni di danni. Chiedo al governo che possibilmente i ministri lucani Speranza e Lamorgese o i sottosegretari Margiotta e Liuzzi, vengano in aula a riferire per chiarire se ci sia stato un errore di calcolo o un semplice fraintendimento, non possiamo pensare che essi siano stati così poco generosi con la loro terra. Il popolo lucano ha la sua dignità non ha bisogno di elemosina». Così intervenendo in aula il deputato di Fratelli d’Italia e coordinatore del partito in Basilicata Salvatore Caiata.

Oggi la sconcertante notizia. Appena 49mila euro di risarcimento stanziati dal governo. La somma è stata disposta nell’ambito della ripartizione del primo stanziamento di 100 milioni di euro per lo stato di emergenza nelle regioni colpite dagli eventi climatici eccezionali. La zona del Metapontino e la città di Matera sono state particolarmente colpite dal nubifragio del 12 novembre.

Maltempo: il governo ha stanziato 100 milioni di euro

I 100 milioni di euro sono stati così ripartiti: Abruzzo 1.685.410,82 euro; Basilicata 48.977,78 euro; Calabria 666.163,21 euro; Campania 2.357.094,62 euro; Emilia-Romagna 24.438.027,72 euro; Friuli Venezia Giulia 932.628,50 euro; Liguria 39.950.673,95 euro; Marche 156.786,97 euro; Piemonte 19.634.880,93 euro; Puglia 897.848,95 euro; Toscana 5.294.037,86 euro; Veneto 3.937.468,69 euro. Come previsto dalla normativa, saranno successivamente stanziate ulteriori risorse per l’attivazione di prime misure economiche di immediato sostegno al tessuto economico e sociale e alla ricognizione dei fabbisogni per il ripristino delle strutture e delle infrastrutture, pubbliche e private, danneggiate.

Gli uffici della Protezione Civile hanno stilato un elenco puntale dei danni il cui ammontare è di oltre 46 milioni di euro. Questo elenco è stato trasmesso, così come prevede la legge, per il tramite della Protezione civile. Il governo, quindi – precisano – in questa prima fase ha ottemperato esclusivamente alla prima richiesta dei sindaci. Dalla Regione rassicurano che successivamente, vi dovrà essere un finanziamento specifico, avendo avuto la Regione Basilicata la concessione dello stato di emergenza.

 

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza