Legittima difesa, Librandi la spara grossa in diretta tv e Giordano lo ridicolizza (video)

venerdì 13 dicembre 17:55 - di Ernesto Ciecaquaglia

Gianfranco Librandi ha uno strano concetto della legittima difesa. Per il deputato Pd chi spara per difendersi ha torto a prescindere. Ieri sera, a Diritto e Rovescio, l’ha sparata davvero grossa. I commercianti in pericolo di rapina non dovrebbero avere una pistola per difendersi. Al loro posto un pulsante per chiamare aiuto. Addio legittima difesa. Le forze dell’ordine non sono sempre nelle vicinanze. E  il malvivente avrebbe tutto il tempo per colpire il malcapitato. Mario Giordano, a questo punto, ha consegnato un pacco natalizio a Librandi per prenderlo in giro. Il tutto sottolineato dai fragorosi applausi del pubblico. E Librandi ha rimediato l‘ennesima brutta figura in tv. Incauto, il parlamentare e imprenditore. Sostiene sempre tesi insostenibili sui temi più sensibili. Come appunto la legittima difesa. E non manca di affermare cose discutibili anche sull’immigrazione.

Nel salotto di Paolo Del Debbio il parlamentare piddino voleva smontare la tesi di Giordano. Secondo il quale ogni rapinatore sa quali rischi corre. E quindi, il fatto di finire due proiettili nella pancia, non è cosa imprevista. È un rischio del “mestiere”. Si tratta di una opinione di buon senso. Ma per la sinistra il buon senso non ha senso. E allora gli esponenti politicamente corretti tirano fuori le tesi più strampalate. L’altra sera è accaduto anche che, a Librandi, sia arrivato il soccorso rosso di Vauro. Ha cominciato a inveire e urlare contro Giordano nel momento di maggiore imbarazzo per Librandi. Però la brutta figura del parlamentare Pd è rimasta.

Sparare contro il diritto di legittima difesa è una costante della sinistra. Dipede dalla pretesa di negare il buon senso comune. In nome dell’ideologismo più folle. Ma così si distacca dal pensiero comune delle persone. E, soprattutto, si espone alle figure barbine. Come l’incauto Librandi ci dimostra con le sue improvvide uscite televisive. In tandem con Vauro. Poveri noi. Anzi, poveri loro.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • ANTONIO GIOVANNETTI 13 dicembre 2019

    Ma dai, povero Librandi, non vorrete mica affondarlo per una str*nzata del genere … Se voi lo affondate per questa str*nzata breve breve, cosa dovreste fare quando si mette a fare discorsi ?

  • Emergenza Coronavirus

    In evidenza

    News dalla politica