La Lega sceglie il suo locale per la cena di Natale, ristoratore minacciato dai soliti “buoni”

venerdì 13 dicembre 16:25 - di Redazione
ferrara

La Lega ha scelto il suo ristorante per i saluti di Natale e subito la “macchina dei buoni” si è messa in moto: lui, Dario Padovani, titolare della Locanda della Zucca a San Bartolomeo in Bosco, una frazione di Ferrara, ha iniziato a essere bombardato di telefonate e email di minaccia. “Hanno detto che non verranno più a mangiare nel mio locale, nemmeno a prendere un caffè”, ha scritto il ristoratore sulla sua pagina Facebook. “Non capisco – ha aggiunto – cosa abbia fatto di sbagliato ad accettare una cena organizzata dalla Lega nel mio locale”. “La mia idea politica è una cosa mia. Nel lavoro, per me, i partiti sono tutti uguali, se mi dovesse chiedere qualsiasi altro partito mi farebbe un piacere immenso, metterei tutto il mio impegno per essere professionale e competitivo”, ha proseguito l’esercente.

Odiano la Lega, colpiscono un lavoratore

Dunque, accettando la prenotazione per il 19 dicembre, Padovani non ha fatto nulla di più del proprio lavoro, come avrebbe fatto con qualsiasi altro gruppo organizzato. I gendarmi della democrazia però non la vedono così e, come ormai di abitudine, hanno dato il via a una delle loro campagne di boicottaggio, tanto più vigliacche in quanto non colpiscono il loro “nemico”, ma chi esercita il proprio lavoro senza fare discriminazioni di sorta. Tra i pretesti per giustificare l’indignazione via social, ha raccontato il ristoratore, c’è la locandina dell’evento, che ironizza sugli avversari politici del Carroccio, Sardine comprese. Una locandina che, però, non presenta alcun elemento offensivo o volgare e che, anzi, è caratterizzata da un tratto leggero e allegro.

Il ristoratore: “Mi mettono tristezza”

Padovani, comunque, ha voluto dissociarsi, sottolineando che “i miei clienti hanno mescolato il nome della Locanda della Zucca con ironie personali”. Detto ciò, però, “queste telefonate minacciose riguardo il mio locale non riesco a capirle”, ha chiarito.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Emergenza Coronavirus

In evidenza

News dalla politica