Le Sardine erano solo 35mila. La piazza di centrodestra batte quella di Bella Ciao

sabato 14 dicembre 18:50 - di Fortunata Cerri
Sardine

Ancora una volta le note di Bella Ciao risuonano in piazza San Giovanni, a chiusura della manifestazione delle Sardine, con gli organizzatori che intonano la canzone simbolo della lotta partigiana, abbracciati sul palco. «L’idea era quella di riempire la piazza e cambiare un po’ la percezione della politica in questi anni», per questo «direi che l’obiettivo è stato raggiunto», ha detto Mattia Santori, leader delle Sardine.

I numeri

Ma secondo i dati della Questura di Roma, erano solo in 35mila. Gli organizzatori rilanciano: eravamo in 100mila. Ma  numeri alla mano la piazza di centrodestra batte quella delle sardine. Secondo i dati degli organizzatori della manifestazione Orgoglio italiano  che si è tenuta in piazza San Giovanni a ottobre c’erano oltre duecentomila persone. Patrioti provenienti da ogni parte d’Italia per protestare contro il governo giallorosso. Per la questura erano solo 70mila. In ogni caso la manifestazione del centrodestra  vince di gran lunga quella delle sardine.

Sardine, cori anti-Lega

Propongono fuori la violenza dalla politica ma poi in piazza si alzano i cori anti-Lega. “Odio la Lega”, hanno urlato alcuni militanti, che poi hanno intonato anche Fischia il vento, nota canzone dei partigiani. Molti i cartelli contro il leader leghista ed ex ministro dell’Interno Matteo Salvini.

Sardine, Meloni: «Ma non era la piazza dell’amore?»

«È una buona notizia se la sinistra ha deciso di riscoprire la bellezza di scendere in piazza, dopo anni passati nei salotti». Giorgia Meloni commenta all’Adnkronos la manifestazione delle Sardine. «Ci aspettiamo che adesso abbiano più rispetto per chi le piazze le continua a mobilitare da sempre, come accaduto per FdI a piazza Montecitorio e per il centrodestra a San Giovanni». E poi ancora: «Ora speriamo di capire quali sono le rivendicazioni della sinistra che scende in piazza e soprattutto perché non le attuano visto che sono al governo della nazione». Quanto ai cori “odio la Lega” e agli attacchi a Giorgia Meloni, la leader di FdI risponde con una battuta: «Ma non era la piazza dell’amore?».

I “pinguini” ironizzano

«Se i numeri trapelati dalla questura di Roma sono realistici, allora vuol dire che la maggior parte delle Sardine è rimasta nella “scatola”. Il dato di 35mila partecipanti alla manifestazione di piazza San Giovanni sta a significare che si è arrivati a meno del 50% dei 100mila manifestanti attesi oggi a Roma». Potito Perruggini, portavoce del movimento dei “Pinguini”, nato in contrapposizione alle Sardine, commenta con ironia all’Adnkronos l’esito della manifestazione a Roma. «Adesso che la manifestazione si è conclusa, ci chiediamo chi pagherà le spese di pulizia di Piazza San Giovanni», aggiunge Perruggini ricordando che «sotto questo profilo l’ultima grande manifestazione in Piazza San Giovanni, quella del 18 ottobre scorso, è costata alla Lega ben 9mila euro di contributo».

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • tommaso bisi griffini 15 dicembre 2019

    noi in piazza cantiamo Fratelli d’Italia, loro cantano bella ciao. poveri pirla.

  • lucia angiolini 15 dicembre 2019

    Non mi sembra che la manifestazione delle “Sardine” abbia dato il risultato pronosticato dagli organizzatori. Vorrei porre anche l’accento sul decalogo che Santori ha letto sul palco. Ritengo si siano invertiti i ruoli: Centro Destra di fascismo non ha nulla a che vedere mentre le sardine, ripeto dalla lettura del decalogo, intende mettere il bavaglio sia su FB che alla stampa. Reclamano il fascismo per gli altri quando loro l’hanno in serbo così come le sinistre.

  • Piero 14 dicembre 2019

    A quanto pare le sardine si stanno stancando . Non basta odiare Salvini , questa non è politica , ma proporre contenuti , idee diverse da una sinistra che al governo è bloccata su ogni tema . Gridare a scuarciagola Bella ciao non aiuta una beata cippola . Restate nelle scatole , farete piú bella figura di quelle fatte in TV , specie quella dalla Gruber ?

  • Emergenza Coronavirus

    In evidenza

    News dalla politica