La Raggi ha la faccia tosta di rivendicare: “Strade asfaltate”. Le buche di Roma sono inventate?

lunedì 30 dicembre 10:56 - di Andrea Giorni

Sindrome elettorale: la Raggi ormai è partita e ogni giorno ha una brillante idea che deve lanciare su Facebook. Stamane tocca al miracolo delle strade di Roma per le quali arrivano notizie strabilianti.

“Nel 2019 + 78% di strade nuove rispetto all’anno precedente. In due anni abbiamo riqualificato oltre 1 milione di metri quadrati di asfalto“. È quanto fa sapere proprio il sindaco di Roma su Facebook. “Tutto cio’- aggiunge la Raggi – significa piu’ sicurezza per i cittadini che ogni giorno vanno al lavoro, accompagnano i figli a scuola o per automobilisti, motociclisti e appassionati di bici che percorrono le strade. Siamo arrivati a questo risultato grazie a un’efficace programmazione degli investimenti: negli ultimi due anni abbiamo stanziato, infatti, piu’ di 250 milioni di euro per cantieri che sono partiti o che prenderanno il via nel 2020. Abbiamo impostato un lavoro che ha gia’ portato risultati importanti. Andiamo avanti cosi'”.

Le buche sono fotomontaggi?

Quindi, tutte le orrende foto che vengono pubblicate in rete sulle tantissime buche della città devono essere fotomontaggi delle forze oscure della reazione in agguato. Oppure appartenere ad altri comuni e spacciate per quelle di Roma. Chissà se la Raggi si rende conto che con queste sciocchezze non fa che diminuire la sua già scarsa credibilità come sindaco della Capitale d’Italia.

E sui social la Raggi si becca gli sfottò

Anche perché che nota sempre su Fb 7colli, donna Virginia ottiene sui social l’effetto opposto. Ieri era stata pizzicata per aver detto: “Riqualificato un tratto di via Appia Nuova”. Qualche decina di metri da una parte e niente dall’altra, sembra il gioco del Monopoli. E quei criticoni di Twitter giù a dirle che “sei entrata in modalità “campagna elettorale” e non riesci ad accorgerti neppure che quel “tratto di via Appia nuova” ha un marciapiedi inesistente, la manutenzione del verde è assente, la segnaletica verticale ridotta male, quella orizzontale messa peggio”. “Ma tu ci fai un tweet (e un post su fb) – le scrivono – come avessi cambiato volto alla città. Allucinante”.
Perché le cose vanno dette tutte e per bene: “non è restyling – le rinfaccia la rete – ma è solo il rifacimento in asfalto di una corsia di Via Appia, senza neanche rifare la segnaletica stradale. Il restyling è ben altra cosa”. 
E poi, inevitabile, lo sfottò: “Virgì ci sono passato stamattina. C’è uno scalino di 3 dita tra l’asfalto vecchio e quello nuovo. Perfetto x far cadere le moto. Almeno non le twittare ste boiate”.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Emergenza Coronavirus

In evidenza

News dalla politica