In Calabria Forza Italia si lacera per la corsa alla presidenza della regione

lunedì 9 dicembre 11:01 - di Il Cavaliere Nero 😎

Fibrillazione a mille in Forza Italia in Calabria. Base delle tensioni la città di Cosenza, governata sostanzialmente dai fratelli Occhiuto, uno sindaco e l’altro deputato, Mario e Roberto. Motivo del conflitto interno le elezioni regionali di gennaio.

A quanto si è appreso gli alleati di Fi sono disponibili a far indicare agli azzurri il candidato alla presidenza della Calabria, ovviamente – come è normale – riservandosi il gradimento sul nome. Che pare non ci sia sul nome di Occhiuto.

La Santelli si dimette da vicesindaco di Cosenza

Un altro nome in ballo è quello della parlamentare di Fi Jole Santelli, coordinatrice regionale del partito e vicesindaco della stessa città di Occhiuto. Anzi lo era, perché lei stessa ha reso noto di essersi  dimessa dalla carica di vicesindaco di Cosenza.

Il nome di Santelli, numero due del sindaco di Cosenza Mario Occhiuto, sulla cui candidatura ci sono stati appunto problemi, sarebbe già emerso – come riferisce l’Ansa – nel corso del vertice che si è svolto ad Arcore venerdì al quale hanno partecipato Matteo Salvini, Giorgia Meloni e Silvio Berlusconi.

Ieri Mario Occhiuto aveva scritto un post sul proprio profilo Facebook in cui lamentava che, sulla sua candidatura, si era scatenata “una manovra di palazzo” aggiungendo “il dispiacere e l’amarezza del tradimento da parte di persone che ritenevi amiche e che hai sempre gratificato e che trovi oggi impegnate, con manovre davvero misere, nel tentativo di sostituirti”.

Le fibrillazioni interne a Forza Italia in Calabria

Ora, il colpo di scena nella giunta comunale. Secondo i bene informati, la Santelli non ha affatto gradito il riferimento alla “manovra di palazzo” e la parola “tradimento”. Agli amici più stretti la deputata ha confidato la propria amarezza per la rottura di un rapporto di amicizia e collaborazione che durava da molto tempo. Ma la corsa (sfumata) alla presidenza della regione ha mandato su tutte le furie i due fratelli Occhiuto. In settimana un nuovo vertice tra i leader sarà chiamata a dipanare una matassa davvero intricata.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Emergenza Coronavirus

In evidenza

News dalla politica