Bufera Rai per l’intervista ad Assad. Salini: mai concordata. E la Siria dà l’ultimatum

domenica 8 dicembre 19:59 - di Redazione
intervista Rai ad Assad

Scontro al vertice in Rai. L’intervista dell’ad di RaiCom Monica Maggioni sta diventando un caso diplomatico. Questa mattina l’ad Rai Fabrizio Salini ha chiarito in una nota che la Maggioni ha realizzato l’intervista al presidente siriano Assad senza averla preventivamente concordata con nessuna testata Rai. Sebbene la presidenza siriana abbia ufficialmente affermato sul proprio profilo Twitter che c’era un accordo ben preciso per mandare in onda l’intervista sia su Rainews che sui media siriani il 2 dicembre. E mentre in Rai infuria la polemica, dalla repubblica si apprende che, a estremi ancora tutti da chiarire, «la messa in onda sarà domani sera. La decisione è arrivata dopo le polemiche tra Damasco e la Rai, con il governo siriano che aveva messo un ultimatum: “Lunedì la trasmettiamo noi”»…

L’intervista Rai della Maggioni ad Assad diventa un caso diplomatico

Di più. Come scrive Repubblica, «dalla Presidenza della Repubblica siriana annunciano che l’intervista al presidente siriano Assad rilasciata per la Rai sarà trasmessa per intero, su tutti gli account dei social media, domani alle 21.00 ora di Damasco, ha detto su Twitter il giornalista siriano Naman Tarcha. Dunque, la data per la messa in onda è arrivata. Ma la vicenda è ancora lontana dall’essere chiarita del tutto. Stanto a quanto apprende l’Adnkronos, sul casus belli  l’ad Salini avrebbe saputo dalla stessa Maggioni del suo imminente viaggio in Siria e Libano per motivi legati al suo ruolo di amministratrice delegata di RaiCom. Ma non di un’intervista già fissata con il presidente Assad. Fatto sta che, secondo quanto l’Adnkronos dichiara di apprendere da fonti di Rainews, il 30 novembre Monica Maggioni ha offerto a varie testate Rai, fra cui la stessa testata all news, l’intervista fatta il 26 novembre al presidente Bashar al-Assad. Un’offerta rispetto alla quale Rainews24 ha fatto presente di non aver concordato l’intervista. E, ciò nonostante, ha anche chiesto comunque alla Maggioni di poterla visionare per poi valutare se mandarla in onda dalla sera di lunedì 2 dicembre in avanti. L’intervista, però, a quanto si apprende, non è stata mandata dalla Maggioni alla redazione di Rainews se non il 3 dicembre. Quindi oltre la data che era stata concordata con la presidenza siriana, come postato su Twitter dalla stessa presidenza ieri sera.

Concordata con chi? E chi avrebbe fissato una data e il suo rinvio?

Ma concordata con chi? Non con Rainews, che, a quanto riferisce sempre l’Adnkronos, era all’oscuro dell’intervista. Non avrebbe quindi concordato una data per la messa in onda. Tanto meno ha chiesto (a differenza di quanto si legge nel tweet della presidenza della Siria) di rinviarla di 2 giorni (come si legge sempre sui tweet del profilo Siryan Presidency). Chi ha concordato, quindi, con la presidenza siriana la data del 2 dicembre? E chi, poi, ha chiesto il rinvio di 2 giorni per ben due volte? Quanto al contenuto, da Rainews si apprende che si tratta di un’intervista che, per una rete all news non presenta notizie. Ribadendo posizioni di Assad già note su diversi temi di attualità. Un’intervista di 20 minuti girata, montata e riversata nella sua integrità, senza aver concordato nulla con Rainews che ha agito, passo dopo passo, d’intesa con l’Ad Salini. Attraverso i tweet la Siria dà un ultimatum alla Rai. E anticipa che se l’intervista della Maggioni ad Assad non andrà in onda, sarà comunque trasmessa dai media siriani il 9 dicembre. Cioè domani. Cosa dalla quale si deduce che una copia dell’intervista sarebbe nelle mani della presidenza siriana.

Il presidente della Rai Marcello Foa è irritato: «Fare chiarezza»

E non è ancora tutto. A quanto si apprende, il presidente Marcello Foa è irritato per il fatto che nessuno lo abbia informato di quanto stava accadendo in relazione al viaggio dell’ad di RaiCom Monica Maggioni in Siria per l’intervista al presidente Assad. L’irritazione di Foa nasce sia dal fatto che Monica Maggioni non avrebbe parlato con lui del viaggio. Sia dal fatto che l’ad Rai Salini non lo avrebbe informato del problema della messa in onda che si è presentato al ritorno della Maggioni dalla Siria. E questo a fronte del fatto che il Presidente Foa ha una specifica responsabilità sulle relazioni internazionali. Ragione per la quale chiederà spiegazioni e cercherà di ottenerle per fare chiarezza.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza