«Babbo Natale è un pedofilo». L’ultima vergognosa provocazione di Vauro (video)

venerdì 20 dicembre 11:06 - di Redazione

Al peggio non c’è fine, per Vauro, il vignettista di sinistra che fa delle provocazioni becere la sua cifra stilistica. Neanche la triste e squallida vignetta su Bibbiano e le polemiche che ne sono conseguite, lo hanno indotto a darsi una regolata. Stavolta, in tv, si è permesso di definire Babbo Natale “un ciccione pedofilo”.  E c’è stato poco da ridere, in studio, anzi. Nell’ultima vignetta pubblicata su Left aveva rappresentato uno strano presepe. San Giuseppe con il volto che assomiglia a Matteo Salvini. La Madonna con il volto che assomiglia a Giorgia Meloni. E in mezzo Gesù Bambino che diceva: «Mi sa che quest’anno chiedo asilo politico a Bibbiano».

Vauro, dalla vignetta blasfema agli insulti a Babbo Natale

L’ultimo tentativo di stupire e di far sorridere da parte di Vauro Senesi si è invece consumato ieri sera a Dritto e Rovescio, il programma di Paolo Del Debbiosu Rete 4, dove si discuteva delle tradizioni e di un Natale sempre più consumista (e comunista…). Vauro, dopo aver ammesso di aver costruto egli stesso dei presepi quando bambino, ha poi affermato, col sorriso sulle labbra. «È vero che a Natale si festeggia la nascita del Bambin Gesù, ma la stragrande maggioranza dei bambini aspetta Babbo Natale. Diciamocoi la verità, è un ciccione con un’aria anche vagamente pedofila vestito di rosso». In studio perfino un’opinionista laica e di sinistra, che stava cercando di “demolire” la tradizione del presepe nelle scuole, si è scandalizzata. «Così esageri, Vauro», Perfino il conduttore, Paolo Del Debbio, tra il brusìo dello studio, ha cercato di prendere le distanze dal suo ospire: «Ma che roba è? Perché devi dire delle bischerate? Ma quale aria? Sei te… sei l’unico in Italia che ci vede un pedofilo». Vauro, però, ha insisito. «Ma dai, è inquietante. Ce l’ha quest’aria…».

Insomma, uno squallido show tv, dopo la tentata rissa col brasiliano. Le dichiarazioni di Vauro su Babbo Natale pedofilo hanno provocato un’ondata di critiche anche sui social. Ironie, insulti, censure. E forse questo era il suo obiettivo. Far parlare di sè, a tutti i costi. Anche utlizzando un’innocente icona dei bambini, Babbo Natale.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • Giuseppe Forconi 23 dicembre 2019

    Lasciatemi una sola volgarita’ poi smetto.
    Vauro, mi fa pena, ma avrebbe bisogno di una di quelle melanzane da due chili da usare senza unguenti, vedrete che smettera’ di blaterare.

  • Laura 21 dicembre 2019

    Un essere assolutamente squallido! Mi auguro che non venga più invitato in nessun programma

  • nino 21 dicembre 2019

    Vauro appartiene alla schiera di rinnegatori delle proprie tradizioni e dei valori cristiani. Questa schiera fa di tutto per allinearsi agli attacchi demolitori di islamici e blasfemi. Del resto tali “signori” denunciano inconsapevolmente la loro debosciata natura.

  • Alberto Lazzari 21 dicembre 2019

    Personaggi come Vauro sfigurano anche allo zoo.

  • antonio 21 dicembre 2019

    Non Babbo Natale, Vauro ha descritto se stesso: “un ciccione con un’aria vagamente pedofilo”

  • Silvia Toresi 21 dicembre 2019

    Proprio senza vergogna!!!!!!!

  • marinella lanza 21 dicembre 2019

    Mi chiedo ma DeDebbio ha proprio bisogno di contornarsi di esseri simili? con tutto il male che abbiamo nel mondo dar voce a questo è proprio un insulto. Sapendo che è una mina vagante di stupidita, ignoranza,cattiveria…e chi più ne ha più ne metta sarei del parere di non dare la possibilità a costui di aprire la bocca,di farsi vedere, di esistere in tutto ciò che è pubblico.Questo va estirpato da qualsiasi cosa pubblica è un pessimo soggetto da non far sentire e vedere. Scusate il mio ardire ma esiste già tantissima violenza nel mondo senza che che ci si metta anche la vostra trasmissione che io ammiro e che segue assiduamente.Rigraziando saluto ed auguro buone feste

  • Attilio 21 dicembre 2019

    Ma perché continuano a dare visibilità ad un individuo che, già nell’aspetto, risulta sgradevole, squallido, sinistro e mellifluo? Se evitate di invitarlo alle trasmissioni farete certamente un grosso servizio di giustizia sociale.

  • BRIZIARELLI Fabio 21 dicembre 2019

    Mi dispiace, ma rileggendo Vauro devo questa volta devo almeno riconoscergli un lapsus freudiano. ‘Un’aria anche vagamente pedofila vestito di rosso’…questo colore non vi ricorda alcuni Cardinali e un’ area politica che sdogana folkloristiche manifestazioni LGBT nonchè manualini di sesso ‘aperto’ alle scuole elementari? ..

  • Mario Turria 20 dicembre 2019

    Perdonatelo perché non sa chi è e cosa dice. Anzi, aiutate quest’uomo a diventare un’essere umano!

  • Chiola Giorgio 20 dicembre 2019

    Sono più scandalizzato da chi ripete le cose facendo finta di essere scandalizato che dal soggetto che ha generato la pseudonotizia. Se pensate che fare da grancassa agli sciocchi sia informazione siete fuori strada: se volete aumentare gli ascolti della pagina web fate vedere cuccioli e ‘signore eleganti’ come fanno gli altri.

  • Emergenza Coronavirus

    In evidenza

    News dalla politica