Trump, è mistero sulla sua salute. La Casa Bianca: «Controlli di routine»

martedì 19 novembre 16:10 - di Redazione
Trump

Nessuna urgenza medica. Solo un checkup di routine. Così la Casa Bianca ha risposto alle speculazioni circolate nei giorni scorsi sulla sua salute. Il presidente Donald Trump si è sottoposto sabato, a sorpresa,  ad alcuni esami medici. Di qui le voci.  “Nonostante alcune speculazioni, il presidente non ha sofferto alcun dolore al petto. Né è stato visitato o curato per questioni urgenti o acute”. Così ha chiarito il medico personale di Trump, Sean Conley.

Il medico lo ha detto in un memo  diffuso dalla Casa Bianca. La visita rientrava “in un checkup di routine, previsto”. Durante il quale “non è stato sottoposto ad alcun esame specifico cardiologico o neurologico”. Conley ha prima  indicato  che il livello di colesterolo di Trump è di 165.  In discesa rispetto al valore di 196 registrato a febbraio. Quindi ha reso noto che il presidente verrà sottoposto ad analisi più approfondite. E ciò avverrà all’inizio del prossimo anno.

Lo stesso Trump ha poi rassicurato sulla sua salute.“ Ho  cominciato la prima fase del mio check-up medico annuale. Tutto molto buono (fantastico!). Lo terminerò l’anno prossimo”, ha scritto su Twitter. Trump ha 73 anni. Abituali i controlli. Anche per la sua carica di presidente.

Ultimamente le ipotesi sulla salute i Trump si sono concentrate intorno ad alcuni disturbi neurologici.  C ‘è chi insinua come la demenza senile o il morbo di Alzheimer. Uno degli articoli più citati in questi giorni l’ha scritto James Hamblin. Ex medico radiologo e giornalista scientifico dell’Atlantic.

Vari esperti di psicologia e medicina hanno avvertito dei rischi che comporta fare diagnosi a distanza. Sia per i loro colleghi sia per i giornalisti digiuni di medicina. La discussione intorno alla salute mentale di Trump sta anche provocando un dibattito più generico sul ruolo del presidente. Quali i bilanciamenti previsti dalle leggi americane in caso di situazioni estreme?

 

 

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza