Serata da sogno a Roma, tra antico e moderno, per le eccellenze del Wedding made in Italy

mercoledì 20 novembre 12:58 - di Redazione

Luci, candele e fiori per premiare i vincitori degli Italian Wedding Awards del Centro Italia. In un’atmosfera tra l’antichita’ romana e là modernità dell’arte contemporanea, nel magnifico Boscolo Circo Massimo, si è consumata una serata unica.

Un’atmosfera elegante e fiabesca quella voluta delle organizzatrici Raffaella Bufo e Valentina Messineo D’Amelio che hanno creato un’ambientazione suggestiva. Complimenti e applausi per loro. Rispettando il luogo, che sapeva già di storia, ma anche di contemporaneo, hanno voluto solo dare più carattere ad una location che già da sé parla… Un carattere impattante ed elegante.

Era la quarta edizione di questa competizione nazionale. Con  l’obiettivo di premiare le eccellenze del Wedding made in Italy, voluta fortemente da Camelia Lambru e Mariangela Savonarota, ed alla seconda per le Wedding planare regionali. Per loro è stata una sfida stimolante.
Superare le aspettative di tutti rispetto all’evento organizzato lo scorso anno era difficile, ma ce l’hanno fatta. Esame svolto l’8 novembre, superato a pieni voti per Raffaella e Valentina. Hanno creato una serata in cui i veri protagonisti erano fornitori e partner uniti per aggiudicarsi la super finale prevista per il 30 novembre presso la Venaria Reale di Torino.

Eleganza ed esclusività

Appuntamento alle 18, per l’inizio della serata. Nella sala superiore, a farla da padrone sicuramente gli allestimenti floreali della Ciccotti Flowers. Adriano Ceccotti (a capo dell’azienda) si è contraddistinto come sempre per eleganza ed esclusività. Candele, rose rosse e alloro oro per riportare gli oltre 100 ospiti in una Roma Antica.

Un wall di rose ad esaltare un palco su cui sono saliti premiati e personaggi famosi. Ed un circle ammaliante a fondo sala ad incorniciare la social reporter Angela Orecchio, che come sempre racconta tra interviste e descrizioni, cosa accade negli eventi più glamour del settore del wedding. A scaldare l’atmosfera, oltre alle candele c’era un’illuminazione calda creata dalla Tecnoservice 2000, azienda leader del settore, che ha esaltato ancor di più le sale. Sedie d’oro e pouf creati per far accomodare gli ospiti. Nulla era lasciato al caso.

Una premiazione veloce e divertente, condotta dall’On. Simone Baldelli, che ha dato una nota istituzionale e goliardica alla serata. Una sfilata incantevole, ha interrotto le premiazioni, portando charm e fascino. Leggiadria ed innovazione, per Antonella Rossi, che, con la sua linea Haute Couture, ha lasciato tutti senza parole.

Il premio ai vincitori

Vincitori della categoria Wedding planner Giulia Ciolli, flower designer Sartoria Floreale e Non Solo Rose e Valerio Pantani per la fotografia. Tanto per dirne alcuni.

Finita la premiazione tutti giù nella sala inferiore, e… luce spenta. Buio totale. E poi, sorpresa!!!  Gli ospiti sono stati catapultati in un racconto emozionale fatto da proiezione di immagini su un tavolo. L’Immersive Show Dinner, novità assoluta per il settore degli eventi che da possibilità di cenare all’interno di un mondo fatato, ha lasciato tutti senza parole. Non mancavano certo dei fingers food squisiti, che solo il re del Finger Alfonso Muzzi, poteva servire. Accompagnato dai Cocktail di Open Bar a domicilio.

Il wedding per sognare

Sono  continuate cosi le dirette Facebook e per la prima volta a seguire la serata c’è stata  una diretta radiofonica con la radiostation di Rid 96.8. Un evento  seguito da stampa, social e radio, che fa sempre più parlare di se.

Sarà per l’importanza del premio, sarà per le bellezza dell’evento e sarà forse anche per gli ospiti che ogni anno vengono ad illuminare il palco.

La dottoressa Augusta Iannini, il magistrato moglie di Bruno Vespa da oltre 40 anni, ha raccontato della sua vita da magistrato, da donna e da imprenditrice. MaMo, artista talentuoso ha omaggiato della sua arte i premiati speciali. Una riproduzione della sua Wedding Queen per gli sponsor che in maniera più importante hanno collaborato alla realizzazione della serata. EleLight per gli arredi; Francesca Ragone per la sua bravura nel settore del makeup, Antonella Rossi per la moda. Per dire qualche nome.

Un palcoscenico in cui premiati e premianti si sono stretti la mano per augurarsi il meglio. Un modo sano per creare network e passare del tempo insieme confrontandosi.

Sobrietà esclusiva. Questa la caratteristica assoluta di questa serata, che ha fatto sognare.
Spente le candele con un po’ di dispiacere non ci resta che aspettare cosa staranno preparando per la serata finale del 30 novembre…

Foto Credits Antonio Carneroli

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza