Salvini a Bologna: «Il centrodestra unito vince anche qui». Centri sociali scatenati (video)

venerdì 15 novembre 11:17 - di Viola Longo
salvini

«Il 26 gennaio spero vada a finire come è finita in Umbria. È risaputo: prima ti ignorano, poi ti deridono, poi vinci. Grazie per questa serata emozionante. E ora avanti tutta Lucia!». Al termine della manifestazione al PalaDozza di Bologna, Matteo Salvini ha salutato così i follower su Facebook. L’incontro, che ha segnato l’avvio della campagna elettorale leghista per le regionali in Emilia Romagna, è stato un successo. Nonostante il tentativo dei centri sociali di rovinare la serata, con la solita guerriglia.

Salvini ringrazia gli alleati: «Il centrodestra vince unito»

Acclamato dal suo popolo, Salvini ha comunque rimarcato che la vittoria per il centrodestra è un fatto di coalizione. “Da soli non si va da nessuna parte”, ha detto durante il suo discorso, ringraziando gli alleati, assenti da una manifestazione tutta di partito. “Uniti si vince”, ha ribadito il leader leghista, citando  anche le esperienze civiche a sostegno della candidata a governatore dell’Emilia Romagna, Lucia Borgonzoni. Salvini, quindi, è tornato a parlare di “questa banda di incapaci momentaneamente al governo“. “Ce la stiamo mettendo tutta per limitarne i danni”, ha detto, ricordando che la maggioranza giallo-rossa “invece di tagliare leggi, ne partorisce di nuove e fa altre tasse”. “Pensiamo alle complicazioni” che creano “facendo scappare gli imprenditori con tasse e manette. È un governo nemico del popolo, pericoloso per i nostri figli”, ha rimarcato Salvini.

Il PalaDozza in coro: «Di Maio al San Paolo»

Quindi, Luigi Di Maio non deve tornare da solo al San Paolo. “Ci deve andare con Conte, Renzi e Zingaretti”, ha detto il leader leghista, scatenando il coro dei presenti “Di Maio al San Paolo”.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza