Rosita Celentano scarica i 5S: «Ero grillina, ma non mi fido più. Non puoi dire “no” e poi lo fai»

25 Nov 2019 16:26 - di Redazione

«Ho perso la fiducia». Rosita Celentano, figlia di Adriano, descrive il suo rapporto attuale con il Movimento 5 Stelle sulle pagine di Libero. La conduttrice  del Tg delle buone notizie su Uam.tv spiega cosa non ha funzionato con i grillini: «Non si può sempre dire “non farò mai quello” e poi lo fai: ci sta che ci si debba tappare il naso una volta, ma poi la seconda, la terza… non mi fido più delle parole, ora osservo i fatti. E più passa il tempo, più la politica mi esaspera».

Rosita Celentano: «I politici non fanno che litigare…»

La politica offre buone notizie? «Qualcosa di buono è stato fatto – dice a Libero – ma i politici non fanno che litigare, pensano solo a fare conquiste, come a Risiko. Nessuno tiene veramente al bene del Paese.  Fanno più le persone comuni, ad esempio con la scelta di bandire la plastica».

«Adrian? È il suo testamento artistico»

Rosita Celentano ha parlato anche di Adrian, il format televisivo del padre. «Ho seguito tutte le evoluzioni. È il suo testamento artistico. La carriera di mio padre è costellata di cose mai capite: sono le sue visioni, le sue idee, dice quello che vuole dire e non gli interessano gli ascolti. È sempre stato avanti: già negli anni Settanta, nella canzone».

Il Tg delle buone notizie

La conduttrice ha parlato anche del suo nuovo progetto televisivo online, Il Tg delle buone notizie, su Uam.tv: «Questa è una televisione che vuole contenere cose belle, trattare argomenti seri, come l’ambiente e la spiritualità, anche in modo leggero».

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

SUGERITI DA TABOOLA