Report, la “fabbrica di fake news” non si ferma. Meloni replica: «I danni li pagano gli italiani?»

martedì 12 novembre 12:01 - di Redazione
Report

Giorgia Meloni contro “Report”, secondo scontro a distanza. Ma stavolta la leader di Fratelli d’Italia non si limita a replicare, ma ventila la possibilità di adire le vie legali. E si chiede: «Ma se vi condannano, chi paga i danni? Gli italiani con il canone?».

Report torna sulle accuse alla Meloni

Non era bastata la conferenza stampa di Giorgia Meloni alla Camera dei deputati per contestare il servizio “La fabbrica della paura” in cui ventila presunte operazioni per creare “fake news” e metterle in giro sul web. Denunce su cui c’era statao, a Montecitorio, il battibecco con il cronista Giorgio Mottola che aveva  realizzato il programma di Rai3 dedicato ai follower dei profili social di Meloni. Report, lunedì, è tornato sullargomento. «Giorgia Meloni – aveva detto Sigfrido Ranucci lanciando il servizio – ci ha accusato di aver detto delle falsità e di aver prodotto un giornalismo spazzatura. Ecco la nostra risposta». Poi l’invito alla politica lanciato via Twitter: «Se Meloni continua a pensare che abbiamo detto il falso – si legge – ci denunci in un tribunale, perché un’inchiesta giornalistica deve essere valutata per la verità, non se è ruvida al potere politico».

La replica della leader di Fratelli d’Italia

«A Report – la prima replica di Meloni al programma – campionato mondiale di arrampicata sugli specchi. Abbiamo già smentito tutte le false accuse dell’altra puntata, oggi invece di rispondere nel merito o chiedere scusa provano a confondere le acque. Che brutta fine @reportrai3». Poi la risposta indirizzata direttamente al conduttore: «Caro Ranucci, se denuncio e Report perde, i danni li pagate tu e Report, o li paga mamma RAI coi soldi dei contribuenti? Raccontalo agli italiani».

Nuova controreplica di Report: «Gentile on. Meloni, la Rai copre le spese legali del dipendente querelato, ma in caso di sentenza di condanna definitiva con risarcimento danni ha l’obbligo di rivalersi sul dipendente. Inoltre c’è la responsabilità penale che è individuale». Ecco, appunto. Gli avvocati di Report li pagano gli italiani, in caso di condanna la Rai anticipa con i soldi degli italiani e poi si rivale.

 

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • Marco Turolla 12 novembre 2019

    La Meloni non faccia affermazioni risibili: basta che chieda un Euro quale riscarcimento simbolico, come molti fanno.
    Diversamente, significa che non è in grado di smentire Report e fa soltanto caciara.

    • Francesco Storace 12 novembre 2019

      I fatti ci sono

  • Mara 12 novembre 2019

    Oggi queste trasmissioni sono evidentemente di parte e cercano di mettere in cattiva luce l’avversario di turno.
    Mi auguro che sia fatta chiarezza a livello legale e che il risultato sia successivamente condiviso con noi cittadini per poter capire ancora meglio se si fa cattiva informazione per scopi particolari oppure giusta informazione . Questo ci aiuterà a scegliere se guardare o meno certe trasmissioni alimentate con il pagamento del nostro CARO canone.

  • In evidenza