Renzi sprezzante con gli “alleati” del Pd: «Persone aride, vivono sognando mezza poltrona»

martedì 5 novembre 12:56 - di Monica Pucci
Renzi

«No, io non attacco il governo. Al contrario di quello che vogliono far credere i professionisti delle polemiche, io aiuto il governo evitando che si mettano nuove tasse in un Paese in cui ci sono fin troppi balzelli». Lo dice Matteo Renzi al Giornale. Lanciando dure accuse ai suoi ex compagni di partito che lo attaccano: «Sono imbarazzato per loro. Fino a qualche mese fa erano pasdaran renziani, ora debbono compiacere i nuovi capi del partito e per mantenere una poltroncina dicono di tutto. Andreotti chiamava questo atteggiamento “sindrome del beneficiatonrancoroso”. Io mi limito a sorridere pensando a quanto debba essere arida una vita dove non si combatte per un’idea ma si vive sognando mezzo incarico».

Renzi si presenta come il leader anti-tasse

Che ne pensa dell’operato di Giuseppe Conte? «Lo giudicheremo per i risultati, non per la simpatia», replica Renzi. E sull’Ilva? «I populisti passano il tempo in tv a cercare un colpevole, le persone serie invece provano a cercare una soluzione. Ho detto al Ministro Patuanelli che noi siamo pronti a tutto pur di trovare una soluzione. E Italia Viva c’è perché a noi non interessa ottenere visibilità ma salvare oltre diecimila posti di lavoro. Io non mi rassegno alla chiusura di Ilva. E lavoro per evitarla», conclude Renzi. Che nella e-news di oggi riprende il tema delle tasse: «La nostra battaglia contro l’aumento delle tasse non è una impuntatura. È da sempre un impegno preciso a favore delle famiglie e delle imprese italiane, che ha caratterizzato tutta la nostra precedente azione di politica economica». Ed aggiunge: «Ma alla fine mi sembra che le cose si stiano mettendo bene e che il Governo abbia deciso di tornare sui propri passi. Molto apprezzabile il lavoro del Presidente Bonaccini e del Ministro Gualtieri. In particolar modo nel fare marcia indietro su alcuni microbalzelli inutili a cominciare dalle auto aziendali. Una sola cosa: tutti sono a parole contro le tasse. Italia Viva è l’unico partito che oltre a essere contro le tasse, indica dove trovare le coperture. Mi sembra un modo molto saggio: i nostri non sono slogan ma impegni precisi».

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza