Ragazza stuprata in discoteca a Milano: 21enne incastrato dalle telecamere

sabato 23 Novembre 15:19 - di Davide Ventola
Milano

Un arresto a Lucca per lo stupro avvenuto il 12 ottobre scorso davanti alla discoteca Old Fashion di Milano. Si chiama Johann Vincenzo Jean Didier Mboungou Mbeniaba e vive a Lucca. Il 21enne italiano originario del Gabon è stato incastrato dalle telecamere interne ed esterne del locale, che hanno anche confermato la dinamica dei fatti fornita dalla vittima. Questi i fatti. La mattina del 12 ottobre, una ragazza 21enne, ospite di una sua zia che vive fuori Milano e frequentatrice dei corsi di un noto istituto di moda del capoluogo lombardo, si è presentata presso il Posto di Polizia Ferroviaria della stazione ‘‘Milano – Porta Garibaldi” riferendo di aver subito una violenza sessuale nel corso della notte.

Il presunto stupratore è stato catturato a Lucca

In particolare la ragazza ha raccontato che intorno alle 3.40 sarebbe stata costretta a subire un rapporto completo nei giardini esterni della discoteca dopo essere stata lì attirata da un uomo poco prima conosciuto all’interno del locale. Il violentatore è stato descritto come un giovane di colore. Altezza circa 185 cm tra i 25 e 27 anni. La vittima si è rifugiata a casa di un’amica a Milano. Poi, nella prima mattinata da sola si è diretta verso lo scalo ferroviario per tornare a casa della zia. Qui è stata notata da una pattuglia dell’Esercito, che l’ha accompagnata presso il posto di Polizia Ferroviaria della stazione ”Milano-Porta Garibaldi” e poi alla clinica Mangiagalli per gli accertamenti sanitari del caso.

Tre casi a Milano: tutti gli stupratori di origine straniera

La ragazza era fuori dal locale di viale Alemagna, nel centro di Milano, per prendere una boccata d’aria. Proprio lì, nei pressi di un’area verde poco illuminata dell’area verde che circonda il Parco Sempione, l’uomo avrebbe abusato di lei. È stato questo, fin dall’inizio, il quadro sul quale investigavano gli uomini della Squadra Mobile di Milano.

Soltanto pochi giorni prima un altra giovane, una peruviana di 19 anni, era stata stuprata in strada da un suo connazionale. L’uomo è stato arrestato dai carabinieri tra via Padova e via Pasteur, grazie alla chiamata di un testimone. I militari hanno anche arrestato un ivoriano che alcuni giorni prima aveva rapinato e tentato di stuprare una studentessa in zona Fondazione Prada. La vittima si era allontanata dal locale Geko23 di via Brembo e si trovava in via Adamello, quando si è ritrovata davanti l’aggressore.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *