Londra, l’aggressore indossava una finta cintura esplosiva. L’eroismo dei passanti (video)

venerdì 29 novembre 18:55 - di Aldo Garcon
Londra

Londra ripiomba nel terrore terrorismo. Sono ore difficili. Un uomo ha accoltellato diverse persone sul London Bridge intorno alle 14. La polizia è intervenuta tempestivamente e ha colpito e ucciso l’assalitore. Le più recenti informazioni fanno pensare che ci siano almeno dieci feriti, due gravi. Scotland Yard sta trattando l’episodio come “terrorismo”. L’uomo ucciso indossava una finta cintura esplosiva. Il sindaco di Londra, Sadiq Khan, ha riferito che l’attacco viene considerato «un episodio isolato»: non ci sarebbero quindi complici in fuga. Sembra che l’assalitore, dopo aver colpito alcune persone, sia stato accerchiato e fermato dai passanti. Uno dei quali sarebbe riuscito a sottrargli il coltello. Poi sono intervenuti gli agenti di polizia.

Londra, chiuso il ponte

Il ponte è stato chiuso e anche il vicino Borough market è stato isolato. Come riporta il Corriere, un giornalista dell’Ansa si trovava nel noto mercato londinese poco dopo l’attacco e ha riferito che «la gente correva nel panico tra le urla, subito è arrivata la polizia che ha bloccato ed evacuato il Borough Market pieno di gente e turisti, le persone si sono barricate all’interno dei negozi. Siamo ancora tutti in attesa di indicazioni». Il primo ministro Boris Johnson ha ringraziato «tutte le unità di emergenza e i cittadini per il loro immenso coraggio nel rispondere a questo attacco terroristico». Il sindaco Khan ha elogiato «l’eroismo mozzafiato» dei cittadini che sono stati coinvolti.

Scotland Yard: «Aumenteremo le pattuglie di polizia»

Neil Basu, di Scotland Yard, nel corso di una conferenza stampa ha annunciato che verrà aumentata la presenza di pattuglie di polizia a Londra e in tutto il Paese. «La sicurezza pubblica è ovviamente la nostra priorità. Aumenteremo le pattuglie di polizia sia in città, sia nel Paese», ha spiegato. «Chiedo alle persone di restare vigili e di segnalare qualsiasi loro timore alla polizia».

Police statement: AC Neil Basu gives statement on #LondonBridge incident. 29.11.19 https://t.co/890GWzIVhJ

— Metropolitan Police (@metpoliceuk) 29 novembre 2019

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • maurizio pinna 30 novembre 2019

    L’immigrazione incontrollata è in pratica, “delegata ad libitum” ad Organizzazioni non Governative ed è una forma di facilitazione all’eversione e l’ UK ne è una prova, se poi risultassero personaggi già inseriti è ancor peggio, perché fungono da base per i nuovi arrivi.
    Da noi anche gli ex terroristi appoggiano l’immigrazione clandestina perché il caos è il brodo di cultura dell’eversione. Il Ministro dell’Interno del precedente Governo non ha sequestrato i clandestini , intendeva semplicemente controllarli, chi condanna lui condanna tutto Il Popolo Italiano, condanna la Patria.

  • In evidenza