Littizzetto a Emanuele Filiberto: “Di inetti che vogliono governare ne abbiamo abbastanza” (video)

martedì 26 novembre 11:28 - di Redazione
emanuele filiberto

Principi non ne servono, “l’Italia è già in mano a un Conte, quindi dal punto di vista araldico siamo a posto”. Luciana Littizzetto a Che tempo che fa legge la sua “lettera aperta” a Emanuele Filiberto di Savoia e ne approfitta per mandare una frecciatina anche al premier e alla classe dirigente. “Caro Filiberto, principone di casa Savoia… Aspirante al trono, ma per ora attaccante al tram”, è l’incipit della lettera nella quale la comica chiede al rampollo di Casa Savoia di “non tornare”, perché “ne abbiamo già abbastanza così, ci mancano solo i Savoia”.

Littizzetto a Emanuele Filiberto: “C’è già un Conte, stiamo apposto così”

“Tra l’altro l’Italia è già in mano a un Conte, quindi da un punto di vista araldico siamo a posto. Tu che canti a Sanremo e fai appassire i fiori della riviera: statti, vivi sereno. Lo dico per noi e per te. Per noi perché ne abbiamo abbastanza di chi non sa fare un cacchio, però si mette in testa di governarci. Tu guarda Berlusconi che vita ha fatto. Ed è solo un cavaliere, nemmeno un principe. Piuttosto alleva api e produci pappa reale, balla il despacito sugli yacht con Gianluca Vacchi. Tutto è meglio che stare in parlamento da noi“.

Video

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza