La marijuana di genero e suocera: scoperta a Palermo produzione di famiglia

venerdì 8 novembre 16:26 - di Redazione
La marijuana di genero e suocera

La marijuana di genero e suocera. Non è incredibile è Palermo. Dove si scoprono due piantagioni di marijuana  in altrettanti appartamenti. Che si è scoperto esser di proprietà di genero e suocera. Nel quartiere Brancaccio, la Polizia ha arrestato una donna di 60 anni e il genero di 43. Che, contrariamente al luogo comune, andavano d’accordissimo. Sono state complessivamente sequestrate 46 piante di marijuana. Con più di 250 grammi di droga essiccata pronta per essere confezionata. Tutto pronto, insomma, per l’attività di spaccio. Lampade alogene, bilancini e altro materiale utile alla coltivazione. Una produzione ancora limitata, ma pronta ad ingrandirsi. I poliziotti hanno trovato, allestita in soggiorno, la prima piantagione indoor perquisendo i locali. Così, incuriositi, si recano nell’altra casa abitata dalla coppia imparentata. Dove gli agenti trovano la seconda. Una piantagione di marijuana illuminata da lampade alogene. Con in più tutto il necessario pronto per la coltivazione. E anche per il confezionamento della sostanza stupefacente. La marijuana di genero e suocera viene così alla luce. Perchè è chiaro che le piantagioni sono riconducibili ad entrambi. I due sono subito arrestati. L’accusa è di produzione e detenzione illecita di sostanze stupefacenti. I rapporti tra genero e suocera proseguiranno nelle aule del tribunale. E forse anche dietro le sbarre.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza