Inchiesta Open, Renzi denuncia Travaglio: “Con i soldi delle querele ci pagherò il mutuo”

giovedì 28 Novembre 11:04 - di Federica Parbuoni
renzi

“Come promesso questa mattina firmo tre denunce penali e le indirizzo al procuratore capo di Firenze, dottor Creazzo”. Come di consueto, Matteo Renzi di fronte alle difficoltà va all’attacco. E, all’indomani dell’esplosione dell’affaire “Villa Puccini”, nell’ambito dell’inchiesta sulla Fondazione Open, va ripetendo che “io non temo niente” e sventolando le azioni legali. “Continuo a presentare querele. Ho fatto il conto che, secondo me, il mio meraviglioso mutuo da un milione di euro per la casa me lo pago per il 70% con le azioni civili”, ha detto a Radio Capital, mentre su Facebook, di prima mattina, aveva annunciato le azioni penali. Tre ore dopo la conferma.

Renzi denuncia Travaglio: “Contro di me notizie diffamatorie”

La prima azione “riguarda il signor Travaglio per aver detto che il governo Renzi ha beneficato il gruppo Toto nel 2017”. “Non so di cosa parli Travaglio. Ma so che il governo Renzi termina la propria esperienza nel 2016. Notizia falsa e diffamatoria, reato certo“, ha commentato il leader di Italia Viva, spiegando che “attendo che la procura di Firenze apra il procedimento per diffamazione contro il signor Travaglio nel quale mi costituirò parte civile”. 

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *