Incendio nella notte in un bilocale ai Navigli. Muoiono nel sonno due fidanzati

venerdì 22 Novembre 14:02 - di Redazione
incendio

Tragedia a Milano. Due giovani fidanzati sono morti per un incendio scoppiato all’alba in un appartamento ai Navigli. Il rogo è divampato intorno alle 3.30, innescato, forse, da un corto circuito. I vigili del fuoco hanno messo subito in sicurezza la zona.

Incendio a Milano, morti due fidanzati

Il ragazzo era a letto, la sua fidanzata è stata trovata senza vita nel bagno. Forse ha tentato di spegnere le fiamme utilizzando l’acqua del rubinetto. Sono morti asfissiati dal fumo. A nulla sono valsi i tentativi disperati della zia e della compagna del padre della ragazza (che ha dato l’allarme al 112) di mettere in salvo i  ragazzi. La zia, che abita nello stabile, ha tentato senza riuscirci di aprire la porta d’ingresso: ma le chiavi all’interno bloccavano la serratura. Poi è riuscita a saltare su un tetto vicino, ad arrivare al balcone della cucina e a rompere il vetro della finestra. Ma  l’appartamento al primo piano era così pieno di fumo da impedirle di entrare.

Inutili i tentativi  di salvarli

Non c’è stato nulla da fare per la 27enne milanese e il 29enne di La Spezia. Il rogo,  scoppiato per cause accidentali (si sospetta per un corto circuito del quadro elettrico) è divampato all’ingresso del bilocale al primo piano, di una palazzina interna dello stabile. Le fiamme sarebbero state alimentate da alcuni vestiti e oggetti che si trovavano proprio in corrispondenza del contatore elettrico. Le vittime sono state soccorse dai vigili del fuoco quando ormai erano prive di sensi.

La palazzina si trova nel cortile interno di uno stabile di cinque piani affacciato sul Naviglio Grande, vicino allo storico circolo sportivo Canottieri Milano. Uno dei punti più suggestivi dei Navigli.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *