Il sindaco di Predappio: “Finanziare i viaggi ad Auschwitz? Lo si faccia anche per foibe e gulag”

venerdì 8 novembre 16:55 - di Adriana De Conto
Predappio

Tutto il plotone d’esecuzione, dall’Anpi a Zingaretti, passando per Fiano,  contro il sindaco di  Predappio, Roberto Canali. Succede  che il Comune ha negato un contributo di 370 euro per la partecipazione di due studenti al progetto “Promemoria Auschwitz – Treno della Memoria”. “La conoscenza della storia di parte non può essere finanziata con i soldi pubblici”.  La memoria a senso unico deve finire, ha spiegato il sindaco Roberto Canali.   Un modo per far capire che esistono altri luoghi di dolore che si ha il dovere di ricordare.

Il sindaco di Predappio: “Treni anche per le foibe”

“Non siamo contrari al Treno della Memoria o al far conoscere i campi di sterminio nazisti, fra cui Auschwitz”. Tiene a precisare il sindaco. La contrarietà  va al fatto che “questo treno vada in un’unica direzione, cioè solo verso Auschwitz. Quando i Treni della Memoria si fermeranno anche presso altri luoghi di oppressione del Novecento, come per esempio il Muro di Berlino o le Foibe o i gulag, allora la nostra amministrazione contribuirà all’iniziativa”. Un modo per puntare i riflettori su molte dimenticanze di una memoria dimezzata. Ma su di lui si scatena l’inferno.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza