I “totiani” contro i “berlusconiani”. Paolo Romani: «Avete perso troppe occasioni, se continuate così…»

lunedì 11 Novembre 10:26 - di Fabio Marinangeli
Paolo Romani

«Il centrodestra è completamente cambiato. Eravamo abituati al PdL del 37%. Adesso siamo arrivati a un centrodestra dove c’è un 40% che sulla stampa viene definito voto sovranista. E poi qualcos’altro che non sappiamo bene cosa possa essere. Un po’ di Forza Italia, un po’ di “Cambiamo” e tanti mal di pancia e malesseri che ci sono nel nostro vecchio partito». Lo afferma il senatore Paolo Romani intervistato dall’Adnkronos.

«Purtroppo il nostro partito di origine, Forza Italia, ha perso una straordinaria occasione di riformare e rinnovare se stesso sia come classe dirigente che come metodo di partecipazione alla politica».

«Questo abbiamo – evidenzia l’esponente del partito di Toti – e quando non abbiamo ottenuto una risposta positiva, abbiamo deciso che lì dentro non si potesse più modificare il modo di fare politica. Siamo nell’epoca dei social», osserva Romani. «La società è completamente cambiata, la classe media è drammaticamente diminuita per la crisi economica. Quindi vanno date risposte diverse».

Per continuare a leggere l'articolo sostienici oppure accedi