I presepi cominciano a far respirare l’aria di Natale. Le prime iniziative nelle città

mercoledì 27 Novembre 9:08 - di Redazione
presepi

Il profumo di Natale è inconfondibile. Non è tanto quello delle luci, degli alberi e degli addobbi. È soprattutto quello dei presepi. Quando si vede spuntare la capanna con il bue e l’asinello, la Madonna e San Giuseppe, cambia l’atmosfera. Come d’incanto. Città per città, paese per paese, fioriscono le iniziative e sono sempre accompagnate da un grande afflusso di pubblico.

Presepi e tradizione, le prime iniziative

Dal 7 dicembre 2019 al 6 gennaio 2020 Grado diventa l’Isola del Natale. Saranno oltre 200 i presepi in mostra, provenienti da diverse parti del Friuli Venezia Giulia, d’Italia e anche da alcuni paesi europei. Tutti danno un contributo alla tradizionale rassegna natalizia ospitata dall’isola d’Oro. Decine di artigiani e semplici appassionati hanno lavorato a lungo. Hanno utilizzato i più diversi materiali per creare presepi. Sono particolarmente curati e di varie dimensioni. Alcuni sono decisamente curiosi.

Sparsi lungo il Porto Mandracchio e negli angoli più caratteristici del castrum (il cuore antico della località balneare), saranno visibili in un percorso itinerante tra calli e campielli. Quelli preparati con i materiali più fragili e preziosi si troveranno invece al cinema Cristallo e della Casa della Musica. Le opere esposte avranno per lo più un carattere lagunare e marinaro.

Il caratteristico “Presepe galleggiante”

Il Presepe galleggiante è allestito dai Portatori della Madonna di Barbana nel porto, su una zattera di 6 metri quadrati. L’hanno ambientato in una mota (isolotto tipico della laguna di Grado) all’interno di un casone (abitazione tradizionale dei pescatori). Ha il tetto di paglia. Visite guidate gratuite ci saranno il 7, 15, 22, 26 e 29 dicembre e 1° e 6 gennaio. L’accompagnamento musicale sarà di grande atmosfera: quello degli zampognari. Durante il percorso, sarà possibile scoprire lavorazioni, tecniche, storie e segreti di questi piccoli capolavori di abilità manuale.

Il Villaggio di Natale a Spicchio-Sovigliana

Domenica 8 dicembre verrà invece aperto in piazza della Pace a Spicchio-Sovigliana il ”Villaggio di Natale” (che durerà fino al 6 gennaio), allestito con baita, casa dei folletti, presepe e albero di Natale, con animazioni a cura dell’associazinoe Porte Aperte onlus. Sempre nel giorno dell’Immacolata, è prevista la ”Domenica Leonardiana” natalizia al Museo Leonardiano, con il laboratorio didattico per bambini da 6 a 11 anni ”Un addobbo geniale” alle ore 15.30.

Ancora presepi. Dalle eccellenze agroalimentari all’attenzione per l’ambiente: nell’alta Val di Sole il Natale è sempre più green.

Per continuare a leggere l'articolo sostienici oppure accedi