Fiorello, debutto con gaffe: balla sulle note di un pedofilo arrestato. Renziani all’attacco

martedì 5 novembre 11:21 - di Redazione

Partenza col botto per il “Viva Rai Play”’ di Fiorello, che nella puntata di esordio ha ottenuto, su Rai1, ben 6.532.000 spettatori e il 25,1% di shareEffetto Fiorello anche su i “Soliti Ignoti – Il Ritorno” che porta a casa circa un milione di spettatori in più del solito. Ottiene 6.265.000 spettatori con il 23.80% di share, lasciando a “Striscia la Notizia” su Canale 5 il 16.56% di share e 4.405.000 spettatori. Molto alto anche il dato di “L’Eredità” nel preserale, che segna ben 5.060.000 spettatori e il 24.59% di share. In prima serata, torna poi a vincere “Il Commissario Montalbano” con la replica dell’episodio “Il Gioco degli Specchi”. Ottiene 4.851.000 spettatori e il 22.86% di share. Al secondo posto, ma molto distaccato, “Live – Non è la D’Urso” su Canale 5, che registra 2.090.000 spettatori e il 13.25% di share. Terzo piazzamento per “Report” su Rai3, con 1.846.000 spettatori e il 7.66% di share. A seguire, tra gli altri ascolti di prime time “Stasera Tutto è Possibile” su Rai2 (1.510.000 spettatori, share 7.50%).

Il partito di Renzi all’attacco di Fiorello

«Come il Joker di Joaquin Phoenix nella ormai iconica scena della scalinata, Fiorello inaugura Viva Raiplay entrando in scena sulle note di Rock and Roll Part II di Gary Glitter. L’artista britannico sta attualmente scontando una condanna nel Regno Unito a 16 anni per sei abusi sessuali nei confronti di minori. Lo denuncia Michele Anzaldi, segretario della Commissione Vigilanza in quota Italia Viva, a Fanpage.it spiega: «Solo poche settimane fa, la polemica sulla scelta della Warner Bros di puntare sull’artista ha infiammato il dibattito. Non è bastata nemmeno la precisazione della casa discografica, la Snapper Music di Londra, a calmare le acque. I discografici hanno assicurato che l’artista non riceverà alcuna royalties in virtù di una cessione completa dei diritti della sua discografia più di 20 anni fa. In questo scenario, per l’esordio di Viva Raiplay si poteva forse fare una scelta diversa. Considerato che la stessa Warner Bros, sull’onda delle grandi proteste, avrebbe preso addirittura in considerazione l’idea di rimuovere il brano dalla scena per l’home video del film “Joker”».

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza