Emilio Fede ricoverato d’urgenza dopo una caduta. Tweet allarmante del “Biscione”

mercoledì 27 Novembre 13:05 - di Redazione
Emilio Fede

L’ex direttore del Tg4, Emilio Fede, è stato ricoverato d’urgenza all’ospedale San Raffaele di Milano. È quanto apprende e rilancia l’agenzia di stampa AdnKronos. Fede, uno dei volti più popolari della tv, ha 88 anni. Secondo le prime indiscrezioni, sarebbe stato vittima di una caduta, che ha prodotto gravi ripercussioni sulle sue condizioni fisiche.

In attesa di comunicazioni ufficiali

Ad inquietare, però, è un tweet dell’account Il Biscione, considerato molto vicino a Mediaset. Su Twitter, il Biscione scrive: «L’amico Emilo Fede è stato ricoverato d’urgenza al San Raffaele, mi dicono che a malapena riesca a parlare».  Il Biscione poi aggiunge considerazioni di carattere aziendale: «Proprio in un momento in cui il Tg4 subisce il passaggio ad un bravo giovane come Leonardo Panetta, ben voluto davvero da tutti». Il tutto, in attesa di comunicazioni ufficiali sulle condizioni di salute di Emilio Fede.

Emilio Fede e la pena ai domiciliari

Emilio Fede condannato ad aprile in via definitiva a 4 anni e 7 mesi per il caso Ruby bis deve scontare la pena ai domiciliari. Il Tribunale di Sorveglianza di Milano un mese fa ha accolto una delle istanze dell’avvocato Salvatore Pino. E lui aveva commentato amaro:  «Chiederò assolutamente la grazie al Capo dello Stato». «Ancora mi si accusa – aveva continuato – di essere responsabile di aver tentato di far prostituire due ragazze. Nonostante questo, non mi metto a predicare contro la giustizia. Questi domiciliari mi lasciano ampi spazi di vita e sicuramente li rispetterò».

La carriera

Dal 28 novembre 1997 e poi nel 1999 ha condotto su Rete 4 il ciclo Le grandi interviste, interviste-ritratto di mezz’ora a personaggi come Clara Agnelli Nuvoletti, Massimo D’Alema, Umberto Bossi, Simona Ventura, Rosa Bossi Berlusconi, Pippo Baudo. Il 25 febbraio 1998 ha condotto in prima serata su Canale 5 il falso televisivo Indagine sulla canzone truccata, dove ha raccontato il finto arresto di Iva Zanicchi. Dal 2000 ha curato Sipario, il rotocalco rosa del Tg4 di sua concezione, in onda tutti i giorni in coda al telegiornale di Rete 4: ha creato il neologismo giornalistico “meteorine” per classificare le “weather girls”, annunciatrici del meteo di bella presenza senza una competenza specifica nel campo meteorologico. Dal 2008 ha sperimentato l’edizione notturna Sipario notte.

 

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *