Cristiano Ronaldo show contro la Lituania: tre reti e fine delle polemiche

venerdì 15 novembre 12:37 - di Redazione
Cristiano Ronaldo

Cristiano Ronaldo si porta il pallone a casa. Tre gol alla Lituania e buonanotte alle polemiche. La partita della nazionale portoghese svela un Cr7 in gran spolvero. Niente a che vedere con le voci di problemi fisici. Quelle che si sono rincorse dopo la sostituzione col Milan. Segno che o si è ripreso o quella di domenica sera era una serata storta. Tre reti sono un chiaro segnale. Ronaldo c’è, è in forma e vuole spazio. Il problema ora è tutto per Maurizio Sarri. E anche per la dirigenza juventina che dovrà appianare, se dovessero persistere, le polemiche. L’allenatore fa comunque le sue scelte. Anche quando ha un fuoriclasse in squadra. Le frecciatine social delle sorelle di Cr7 lasciano il tempo che trovano. Sostituirlo con Dybala è stata scelta corretta e pure vincente. Quella sera allo Stadium Cristano non ne ha azzeccata una. Sembrava incredibile vederlo sbaglire tutto. Anche il più semplice degli appoggi. Diversa la sostituzione nella partita di Champions a Mosca. Là era stanco per i cento scatti e per la marcatura plurima. Nell’uno e nell’altro caso il cambio s’è rivelato azzeccato. Che è poi quel che si richiede ad un tecnico. Ma siccome un campione è pure un uomo, l’incazzatura di Cr7 è comprensibile. Da gestire. Senza patemi. Cristiano Ronaldo sa bene di essere il valore aggiunto di una squadra che è già fortissima. E sa bene che la società è intenzionata a crescere ancora. Ha un’età in cui è giusto distribuire i carichi. Gestione: è la parola magica. Serve per lui e per il sogno Champions. I tifosi lo sanno. Mezz’ora in meno o qualche panchina supplementare in campionato non spostano nulla. Nè intaccano la sua credibilità di fuoriclasse già nella Storia del calcio. Anzi.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza