“Cetto c’é, senzadubbiamente” fa il botto di incassi: è un nuovo trionfo per Antonio Albanese

lunedì 25 Novembre 16:52 - di Redazione
Cetto

Con 2.479.936 euro, Cetto c’è, senzadubbiamente guida il box office del weekend. Il terzo capitolo della serie di Cetto La Qualunque ottiene anche la miglior media con 4.072 euro per 609 schermi. L’imprenditore calabrese corrotto, razzista e sessuomane è una maschera comica che in passato ha portato molta fortuna ad Antonio Albanese. In questa nuova pellicola però sono blandi i riferimenti alla situazione politica nostrana anche se non mancano le frecciatine ai grillini.

“Cetto” al primo posto. Giù “Le Mans ’66”

Le Mans ’66 – La grande sfida, in testa lo scorso fine settimana, scende al terzo posto. Grazie ad altri 734.872 euro, arriva a un totale di 2.326.932 euro. Ottimo piazzamento anche per Roman Polanski. L’ufficiale e la spia, Leone d’Argento a Venezia, conquista il secondo posto con 1.215.362 euro, con una media copie di 2.894 euro.

“Countdwn” entra nella top ten

Consolidano il successo Le ragazze di Wall Street (quarte con un totale 4.008.120 euro), La famiglia Addams (sesto con 6.236.153 euro) e Il giorno più bello del mondo (decimo a 6.178.733 euro). Parasite si porta a un totale di 1.393.669 euro. Debutto al quinto posto per Countdown che entra in top ten con 385.254 euro. In sala per due giorni (giovedì e venerdì), Depeche Mode: Spirits in the Forest conquista il settimo posto con 325.788 euro.

Gli altri film

Gli altri esordi della settimana tutti fuori dalla top ten: 160.218 euro per Light of my Life (sedicesimo), 80.693 euro per Aspromonte (diciottesimo), 68.121 euro per Ploi (diciannovesimo). Joker, dodicesimo, supera i 29 milioni. Da segnalare il risultato di La belle époque a 1.229.025 euro, undicesimo nel weekend.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *