Case popolari, l’immigrato sbugiarda la sinistra: “E’ giusto che vadano prima agli italiani”. Il video di Bignami

lunedì 11 Novembre 16:07 - di Federica Argento
Bignami

Affermare che nel quartiere  della Bolognina sono gli immigrati i primi beneficiari delle case popolari, in automatico ti vale l’accusa di razzismo. E’ accaduto al parlamentare di FdI Galeazzo Bignami. Giorni fa, accompagnato da Francesco, un ragazzo del quartiere di colore, perfettamente integrato, ha fatto un giro per le vie del quartiere di Bologna. Nei portoni, sui citofoni, abbiamo visto nel video che sono gli stranieri a vivere in maggioranza nelle case popolari costruite da italiani e ristrutturate di recente dal Comune di Bologna. Il meccanismo di assegnazione degli alloggi  favorisce gli stranieri. Punto.

Apriti cielo. Non si può affermare una semplice evidenza. Su Bignami sono cadute accuse di ogni tipo, dal razzismo al violatore della privacy. Come se non fosse possibile per chiunque verificare de visu…. Per questo Bignami pubblica ora un nuovo video.“Ecco la mia (la nostra) risposta agli attacchi ricevuti dopo la diretta Facebook dalla Bolognina. È davvero incredibile che abbiate tacciato di razzismo Francesco! E che STRANAMENTE abbiate dimenticato di citarlo”.

“Non mi sembra razzismo né odio affermare che la maggior parte degli alloggi popolari vada a stranieri. Non stiamo dicendo che gli stranieri facciano male ad attingere a dei regolamenti vigenti. Affermiamo che le sono sbagliate le norme”. Aggiunge Francesco: “Per me le case popolari dovrebbero essere assegnate prima agli italiani”, ammette. Chi potrebbe affermare che un ragazzo di colore inciti all’odio razziale?  A sinistra sono capaci di tutto. Sono capaci anche di negare. Infatti, denuncia Bignami, la presenza di Francesco è stata “stranamente” omessa in tutto le ricostruzioni tendenziose. Come mai?

Risponde saggiamente lo stesso ragazzo: “Quando vedono una persona di  colore non di sinistra vanno in black out vanno su di giri, non mi hanno mai citato, hanno tagliato  la mia faccia. I primi razzisti sono loro. Mi fanno ridere…”. Repubblica si era fondata a pesce sulla notizia, parlando di “lista nera”, di “caccia allo straniero”. Le parole del giovane Francesco valgono molto più di tanti ragionamenti.

https://www.facebook.com/GaleazzoBignami/videos/440492793160440/

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *