Calcioscommesse nelle partite Lega Pro: tre arresti a Catania e perquisizioni a tappeto

23 Nov 2019 13:19 - di Redazione
calcioscommesse

Calcioscommesse, ci risiamo. Stavolta si chiama ‘Corner bet‘ e parte da Catania. La Procura etnea ha già fatto arrestare tre persone per frode in competizioni sportive. Mentre perquisizioni e sequestri sono ancora in corso. La Polizia Postale conduce le indagini. Dalle quali emergerebbe un vero sodalizio criminoso. Dedito alle frodi in alcune partite di Lega Pro. I dettagli della operazione ‘Corner bet’ sono stati illustrati dai magistrati. Un ex calciatore del Bisceglie, squadra pugliese, e’ tra le tre le persone poste agli arresti domiciliari. La polizia postale ha eseguito infatti indagini su scommesse fatte su partite del Bisceglie. Calcioscommesse di nuovo nel mirino, quindi.

Ancora Calcioscommesse

Anzi, concorso di frode in competizioni sportive. Perchè questo è il reato contestato alle tre persone poste agli arresti domiciliari. L’indagine trae origine dalla denuncia del titolare di una agenzia di scommesse sita a Gravina di Catania. L’uomo lamentava la sottrazione di migliaia di euro da alcuni suoi conti gioco on line. Tramite accessi abusivi informatici da parte di ignoti. I tre arrestati sono: Andrea Leanza, 39 anni, titolare di un centro scommesse; Rosario Cavallaro, 39 anni, dipendente di una ditta privata;  Giordano Maccarone, 29enne ex calciatore del Bisceglie, attualmente al Foggia.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

SUGERITI DA TABOOLA