Briatore fa a pezzi Calenda: «Una banderuola. Non lo votano neanche i familiari». L’ex Pd glissa

26 Nov 2019 17:11 - di Redazione
Briatore attacca Calenda

La zampata di Briatore a Calenda  graffia. Eccome se graffia. Anche se il destinatario del lungo e articolato j’accuse incassa glissando, come se quegli artigli non lo avessero nemmeno sfiorato. «Caro Calenda, vorrei capire come si permette Lei di parlare di “reputazione”? Forse ha un vuoto di memoria e per questo mi permetto di farLe un ripasso della sua carriera e dei suoi successi». Comincia così il durissimo attacco mosso via social dall’imprenditore e dirigente sportivo al padre nobile di Azione. E se l’incipit è al vetriolo. Il proseguo è anche peggio…

Briatore a Calenda, attacco al vetriolo via social

Sarà che a Calenda no deve essere andata giù l’ospitata di Matteo Renzi, volato in Arabia, a Riad, “cliente” speciale di Flavio Briatore al Billionaire. Saranno le vecchie ruggini legate al mondo Formula 1. Fatto sta che quello tra Calenda e Briatore è diventato un botta e risposta che l’imprenditore ha trasformato con l’affondo social al fulmicotone. Non per niente nel post leggiamo: «Una cosa ci accomuna: aver fatto parte entrambi del mondo automobilistico. Lei ha avuto un incarico in Ferrari, ma nessuno se ne ricorda credo. Mentre io all’epoca avevo da poco portato la Benetton alla vittoria di ben 3 campionati del mondo». Si apre così il lungo post che Flavio Briatore dedica a Carlo Calenda. E come anticipato, non promette niente di buono… Una lunga invettiva, la rivisitazione di Briatore del curriculum di Calenda, che apre un file polemico che sarà difficile resettare. E tra autoincensamenti mimetizzati a fatica e netti j’accuse, l’imprenditore prosegue nel suo attacco avventurandosi in parallelismi che lo portano i titoli di diverse testate hanno riassunto con un passaggio del lungo cahier de doleances: «Non lo votano nemmeno i familiari»…

«Il portaborse di Montezemolo»…

E infatti l’attacco di Briatore a Calenda procede così: «Per inciso io ho anche un record: sono stato l’unico in Formula1 a conquistare 7 campionati del mondo,con 2 squadre diverse (Benetton e Renault). Lei ha poi continuato a fare il portaborse di Luca di Montezemolo, seguendolo in Italia Futura.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

  • Mauro Collavini 27 Novembre 2019

    Credo che le cose serie le abbia dette Briatore; E tra queste l’offrire lavoro è la più seria. Tra l’altro Calenda lavoro non ne ha mai procurato, ha fatto un contratto con i Mittal e francesi che mantiene i posti di lavoro ma crea anche altrettanti morti per inquinamento atmosferico. Alla fine credo pèroprio che Briatore, persona che non mi piace, abbia ragione.

  • SUGERITI DA TABOOLA