Berlusconi scende in campo con Meloni e Salvini per le regionali. Prima tappa l’Emilia Romagna

mercoledì 20 Novembre 17:25 - di Redazione
berluconi

Berlusconi scende in campo a sostegno di Meloni e Salvini nelle regioni in cui si vota. Dopo la pace fatta con Mara Carfagna, Berlusconi passa oltre. Silvio Berlusconi infatti è pronto a scendere in campo per le regionali in Emilia Romagna, a sostegno di Lucia Borgonzoni. La fedelissima di Matteo Salvini e candidata leghista del centrodestra alla guida della Regione. Berlusconi, raccontano fonti azzurre, ci crede alla possibilità di strappare alla sinistra la roccaforte rossa. Ieri durante l’incontro a palazzo Grazioli con Salvini gli avrebbe promesso di spendersi in prima persona per la campagna elettorale emiliana. Già la prossima settimana, assicurano le stesse fonti, Berlusconi sarà in Emilia-Romagna per avviare il tour elettorale.

Un nuovo tavolo del centrodestra, con al centro il rebus delle candidature delle regionali – a partire dalla Calabria – si terrà la prossima settimana. Spetterebbe a Forza Italia indicare il candidato. Il nome azzurro proposto da Berlusconi in prima battuta è quello di Mario Occhiuto, sindaco di Cosenza. Ma, a quanto si apprende, i giochi sono ancora tutti aperti. ‘E stato un incontro interlocutorio”, dice un big azzurro che sta seguendo da vicino la vicenda. L’obiettivo, apprende l’Adnkronos, è chiudere in settimana.

Al posto del primo cittadino di Cosenza si era parlato del fratello Roberto Occhiuto, deputato forzista e vicepresidente vicario del gruppo alla Camera. Ma si continua a ragionare anche su un nome alternativo, gradito alla Lega. Comunque Matteo Salvini, Silvio Berlusconi e Giorgia Meloni si incontreranno, puntando a chiudere sul nome del candidato della Calabria. Lì c’è ancora il “no” della Lega sul nome di Mario Occhiuto, candidato di Fi. Non è da escludere che si possa trovare un nome dell’ultima ora, che sia in grado di mettere d’accordo i tre alleati.

“Sono a Zagabria per il congresso del Partito popolare europeo. Come gruppo di centrodestra siamo impegnati a creare un’Europa più forte e più vicina alla gente”. Lo scrive su twitter il leader di Fi. “Ho votato Donald Tusk come nuovo presidente del Partito popolare europeo. Il Ppe ha al suo interno idee, risorse e gli uomini per far rinascere il sogno europeo, messo oggi in pericolo”, scrive ancora Berlusconi, al congresso del Ppe.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • Giovanni Rallo 21 Novembre 2019

    Il mio timore è che Berlusconi faccia perdere più voti di quanti ne faccia guadagnare sopratutto in Emilia e Romagna, dove la gente che ha sempre votato a sinistra ha una mentalità particolare e un particolare atteggiamento nei confronti della ricchezza… degli altri.

  • Piro 21 Novembre 2019

    Ad attenderli in quella terra maledetta saranno:
    Nicola Bombacci, Pietro Nenni e Benito Mussolini.

    PAOLO PISANÒ – Il Mistero del Palazzo Ducale di Sassuolo
    su:
    http://www.facebook.com/nicolo.piro.14