Anzaldi si sfoga con Dagospia: “Il Pd non mi ha licenziato. Me ne sono andato io”

mercoledì 6 novembre 13:25 - di Redazione
rai

Scrive Anzaldi smentendo categoricamente il Corriere: “Il 26 settembre ho inviato una lettera all’ufficio del personale del partito. Le mie dimissioni sono arrivate due giorni dopo  la costituzione del gruppo parlamentare “Italia Viva”, datato il 24 settembre. “Peraltro sarebbe bastata una semplice verifica per appurare che i deputati si pagano direttamente i propri eventuali contributi figurativi. Quindi a partire dalla mia elezione a deputato, nel 2013, il Pd non ha più avuto alcun costo a proprio carico”.

Anzaldi a Dagospia: “Sul Corriere fake news su di me”

Anzaldi parla di una “figuraccia” per il “Corriere” sia nell’edizione cartacea che nell’edizione online. “Sono rimasto davvero sbalordito nel leggere quell’articolo pieno di fake news che mi danneggiano e che stanno già facendo il giro della rete, senza che finora siano arrivate smentite dal Pd”.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza