Al via la campagna di Fratelli d’Italia contro le dipendenze. «Liberi dalla droga. Mai schiavi» (video)

mercoledì 20 novembre 18:39 - di Redazione
droga

«Liberi dalla droga. Mai schiavi». È il titolo della campagna nazionale che Fratelli d’Italia e Gioventù Nazionale lanciano sulla lotta alle sostanze stupefacenti e alle dipendenze patologiche. «Siamo l’unica forza politica che ha sempre detto chiaramente che ogni droga fa male», ribadisce Giorgia Meloni.

Droga, la nuova campagna di Fratelli d’Italia

Fratelli d’Italia ribadisce un secco no alla legalizzazione. «Ci batteremo sempre per una vita libera dalle droghe, senza se e senza ma. Si tratta di difendere il valori della vita e della libertà. Lo Stato  deve fare tutto quello che può e deve per combattere una piaga drammatica, che sta colpendo in particolare le giovani generazioni. Ed è arrivata a toccare persino i neonati».  Nel corso di una conferenza stampa a Montecitorio Fratelli d’Italia ha annunciato la presentazione di una mozione in tutti i Comuni e le Regioni «in cui siamo presenti. Per coinvolgere le realtà locali e combattere tutti insieme un’emergenza nazionale».

Una mozione in tutti i Comuni e le Regioni

La mozione ha per obiettivo la prevenzione e il contrasto alle dipendenze patologiche. Il progetto è stato illustrato da Maria Teresa Bellucci, capogruppo in commissione Affari Sociali. Presenti all’incontro con la stampa anche Fabio Rampelli,  vicepresidente della Camera, Fabio Roscani, leader di Gioventù nazionale e Guido Castelli, responsabile nazionale Enti Locali del partito.

La mozione, già presentata in Parlamento da Fratelli d’Italia, chiede nuovi strumenti legislativi. L’assegnazione di una delega specifica nella lotta alla droga per promuovere e coordinare l’azione nei Comuni e nelle Regione. L’istituzione di un Osservatorio sulle droghe e dipendenze patologiche. La previsione di un fondo dedicato alla lotta alla droga a alle dipendenze patologiche. La realizzazione di campagne informative di sensibilizzazione e prevenzione.

L’Italia al terzo posto per consumo di cannabis

«I dati sulla diffusione della droga e delle dipendenze sono drammatici. L’Italia è al terzo posto in Europa per il consumo di cannabis. E al quarto per quello di cocaina. Ci sono 92 tipi di droghe sintetiche che girano nelle piazze italiane. Un milione e mezzo di giovani – riporta un comunicato di Fratelli d’Italia – abusa dell’alcool. Mentre 700mila hanno problemi con il gioco d’azzardo. È una vera e propria emergenza sociale. Le istituzioni, a livello nazionale e  locale, devono mettere al centro del proprio impegno la lotta alla droga e alle dipendenze patologiche».

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • Alessandro Caroli 23 novembre 2019

    Sono amico della Comunità di San Patrignano, e questo mi qualifica univocamente come sostenitore di tutto quello che è lotta alla dipendenza.
    Perché non solo di droga si tratta. Anche la ludopatia è una dipendenza. Anche la tendenza compulsiva agli acquisti è una dipendenza. Anche – in certa misura – il tifo sportivo si può definire una dipendenza.
    Per cui, bene la lotta alla droga, sapete che la Lega è al vostro fianco, ed io, come militante leghista, non posso che essere con voi. Avanti contro la droga chimica, quindi, e contro anche tutte le altre “droghe”. Anche quelle non chimiche.

  • In evidenza