Vittorio Feltri: «In Italia c’è ancora una mentalità comunista» (video)

venerdì 11 ottobre 11:26 - di Gigliola Bardi
feltri

Vittorio Feltri scatenato, ieri sera, nel “gioco delle foto” di Dritto e Rovescio su Rete 4. Paolo Del Debbio gli ha sottoposto una serie di ritratti di personaggi politici e lui, come sempre, ha commentato in maniera più che diretta. Ne ha avute per tutti, il direttore di Libero, da Giuseppe Conte a Luigi Di Maio, fino a Matteo Renzi, l’unico cui a sorpresa fa delle concessioni, e a una certa «mentalità comunista» che pervade l’Italia.

«Il M5S si è tagliato i cogl…»

Conte? «La cosa che mi innervosisce di più è quella pochette a quattro. Perché la pochette va messa a capocchia. È fighetto», ha chiosato Feltri, guadagnando l’approvazione dello studio e del conduttore. «Fighetto, sì, sì», ha confermato De Debbio. Di Maio? «Io penso che praticamente il M5S con questo taglio non è che ha tagliato una grande spesa. Si è tagliato i cogl***», ha sentenziato, come già in precedenza, il direttore a proposito del taglio dei parlamentari. E giù applausi e risate fra il pubblico. Più indulgente, se così si può dire, il giudizio su Renzi. «Lo hanno sfottuto per più di un anno, però io constato che con una mossa sola ne ha fatti secchi quattro: Salvini, Conte, Di Maio e Zingaretti. Quindi tanto scemo non deve essere. Certo, io non lo voterei mai. Però l’uomo indubbiamente ha una sua astuzia. E quindi, di fronte all’abilità e all’astuzia, io mi inchino».

Quella «mentalità comunista» che assolve i delinquenti

Ma Feltri ne ha anche per una «mentalità» diffusa nel Paese. Quella che assolve i criminali, considerandoli dei «poveracci che agiscono male» perché «hanno sofferto». Per questa mentalità «il delinquente va protetto, mentre le forze dell’ordine vanno sempre condannate». «Il nostro – ha detto Feltri a Dritto e Rovescio – è un Paese che risente ancora di una mentalità diciamo… comunista».

Feltri su Di Maio

Conte «fighetto»

Una mentalità comunista

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • gabriella duchi 13 ottobre 2019

    Feltri. Grandissimo giornalista, senza peli sulla lingua.

  • maurizio pinna 11 ottobre 2019

    E’ così, però è un comunismo che mente a se stesso nel senso che non si può avere un Paese dove vige l’inquisizione giuridica perenne e il controllo capillare della moneta senza la STATALIZZAZIONE TOTALE, ma quale industria può sopravvivere ma chi sono quei fessi di investitori? Cuba aveva e in parte ha ancora un sistema simile anche l’Albania di Oxa, non sono certo esempi edificanti. Se codesto Governo durerà comunque tre anni SFASCERA’ il PAESE, sarà la decadenza.

  • In evidenza