Vaffa show delirante di Grillo a Napoli. Truccato da Jocker urla: basta piagnistei sul Pd (Video)

domenica 13 ottobre 12:26 - di Redazione
Grillo sul palco di Napoli

Grillo torna a fare l’attore e sul palco di Italia 5 Stelle, nell‘Arena Flegrea a Napoli, si cimenta in una performance al limite del delirante.  A partire dalla mise con cui si presenta in scena: vestito, truccato, perfettamente calato negli eccentrici panni del Jocker cinematografico. Uno show, il suo, tra stravaganza e indottrinamento, registrato in un video che sta facendo il giro del web e che riproponiamo in basso, rilanciato dall’Agenzia Vista su Youtube.

Grillo a Napoli scimmiotta Jocker

Introdotto all’attore Patrizio Rispo, la performance grillina e il filmato che la registra cominciano il garante 5S di spalle.  La sorpresa arriva quando Grillo voltandosi, rivela trucco e parrucco da Joker. «Non vengo altrimenti mi chiedete che piani ho», grida Grillo a favore di camera.  E aggiunge: «Ma io non ho piani. Voi ne avete a centinaia. Pensate a modificare il clima mentre quattro miliardi e mezzo di asiatici stanno moltiplicando i loro consumi di carbone, acciaio, materie prime, suv, ferrovie e gasdotti. Voi andate in bicicletta e avete i piani. Io non vivo nei piani, vivo in questa legge della termodinamica dove si sfascia tutto. Dove tutto deperisce e si trasforma in altre cose. Non faccio piani, sono il caos». Poi, sempre più gasato dalle sue stesse esternazioni, rilancia: «Il caos è la più grande forma di democrazia del mondo e io sono il caos». Esordisce a razzo il comico genovese in prestito alla politica movimentista che, già pochi istanti prima di andare in scena a Napoli, si lancia in una delle sue invettive autoincensanti e deliranti. L’unico punto fermo nella poltiglia di dottrina grillina e recriminazione spicciola è l’appello che Grillo rivolge ai suoi: esponenti di governo, militanti ed elettori. Una supplica per dire  “basta” con i piagnistei sull’alleanza con il Pd. E stavolta si guadagna addirittura gli applausi degli spettatori esordendo con un «non voglio che rimanete qui a dire sempre Pd, Pd… stavolta vaffanculo a voi»…

Una performance tra delirio e indottrinamento

«Cambia tutto. Sta cambiando il mondo. La Cina avanza, il commercio cambia in modo velocissimo e noi stiamo ancora qui a “onestá onestá”. Ne ha per tuttiGrillo nella sua performance partenopea. «Parliamo di fermare il clima, e io che mi sono occupato di ambientalismo per tutta la vita vi dico che è difficile. Non è più possibile». E aggiornando l’agenda politica e i punti cardine dello statuto movimentista alla resa incondizionata e al fallimento di assunti e iniziative grilline in tema, aggiunge: «Siamo cambiati ma non dovete esseri depressi. La depressione è cosmica, ci viviamo dentro, ci sei dentro e non ti puoi far la tua. È giusto essere depressi, se tu non lo fossi saresti pazzo. Guarda la nave di Teseo: col tempo ha cambiato tutti i pezzi. Noi siamo come la nave di Tese:, abbiamo cambiato i pezzi dentro, ma questo è un momento straordinario» ha poi gridato Grillo. Il quale, evidentemente, dopo le bastonate e i vaffa, ha pensato di lanciare pure qualche carota in sala…

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • carlo cocconcelli 14 ottobre 2019

    Recitar! Mentre preso dal delirio,
    non so più quel che dico e quel che faccio!
    Eppur è d’uopo… sforzati!
    Bah! sei tu forse un uom?
    Tu se’ Pagliaccio!

  • Denis Clavio 13 ottobre 2019

    Vomitevole è dir poco si è ridotto in queste condizioni per dei gravi problemi di salute mentale

  • In evidenza