Un immigrato ubriaco sul bus minaccia l’autista e aggredisce i carabinieri. È accaduto a Varese

domenica 13 ottobre 18:48 - di Redazione
stuprata

Ancora un episodio di violenza su un bus. Questa volta è accaduto a Varese. Completamente ubriaco su un bus e senza biglietto, un immigrato ha prima minacciato il conducente e si è poi scagliato con violenza contro i carabinieri intervenuti sul posto. Il responsabile è un nullatenente cubano, di 44 anni,  già noto alle forze dell’ordine. L’uomo che ha dato in escandescenze su un mezzo pubblico in servizio lungo la tratta Varese-Ghirla-Luino.

Un immigrato ubriaco sul bus: la vicenda

Rimproverato dall’autista perché era salito sul bus senza il regolare titolo di viaggio, l’immigrato ha prima iniziato ad insultarlo, poi è passato alle minacce. Immediata la segnalazione al Nue. Sul posto sono subito giunti i carabinieri. A quel punto il cubano si è scagliato anche contro i militari dell’Arma e li ha aggrediti con calci e pugni. Lo straniero, bloccato ed ammanettato, è stato arrestato. Arresto convalidato. Per l’uomo è stato disposto l’obbligo di firma giornaliero presso gli uffici di polizia.

I precedenti

Violenze contro gli autisti degli autobus sono molto frequenti a Roma. Questa estate un immigrato ha preso il bus senza biglietto e poi ha alzato le mani contro il controllore donna. E ancora un altro caso. Un nigeriano, invece di esibire i documenti, ha rifiutato di fornire le generalità e all’altezza della fermata Ciamarra-Rizzieri ha spintonato e minacciato con la bottiglia il controllore.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Emergenza Coronavirus

In evidenza

News dalla politica